Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Venerdì 9 aprile 2021 - 18:08

Rai, da Spoleto via al Festival del Sociale

Parapini (Rai per il Sociale): costruire senso di appartenenza a valori
Rai, da Spoleto via al Festival del Sociale

Roma, 9 apr. (askanews) – Rai, storicamente Main Media Partner del Festival dei Due Mondi, quest’anno parteciperà anche con un “proprio” Festival che, dedicato al Sociale, si terrà dal 2 al 5 luglio. Sarà aperto alla cittadinanza e si caratterizzerà per accessibilità e sostenibilità. In particolare, questa edizione numero zero sarà dedicata all’approfondimento della sostenibilità, che sarà declinata nelle sue dimensioni sociale, ambientale ed economica, all’interno di presentazioni di film, documentari, ricerche, libri, prodotti tipici e biologici del territorio, che si alterneranno al racconto di progetti esemplari, a testimonianze di valore e interviste “fuori dal comune”, a panel con rappresentanti che daranno vita ad un ampio spazio di dialogo e confronto con le principali categorie sociali nazionali grazie alla moderazione dei direttori delle testate Rai.

Il “Festival”, che si propone di diventare un appuntamento fisso con cadenza annuale, con la scelta di Spoleto, come prima sede perché poi avrà natura itinerante per l’Italia, rinnova il rapporto consolidato tra la Rai e il Festival dei Due Mondi e il legame con la città di Spoleto e il suo fare della cultura un bene comune. Il Direttore di Rai per il Sociale, Giovanni Parapini, intervenuto alla conferenza stampa di presentazione della 64esima edizione della rassegna spoletina, ha sottolineato come questa nuova iniziativa conferma il ruolo guida dell’Azienda “nell’ascoltare le sofferenze del Paese e nel promuovere e comunicare risposte adeguate e concrete ai bisogni della nostra comunità nazionale”, dimostrando che “le cose si possono fare se si ha la volontà e lo spirito di servizio, ovvero offrire all’altro il bene comune”. Ha aggiunto: “Vogliamo costruire un senso di appartenenza ai valori e ai diritti fondamentali dell’essere umano, che per noi sono irrinunciabili e non negoziabili”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su