Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Astm vola in Borsa (+27,6%) sopra prezzo Opa Gavio-Ardian

colonna Sinistra
Lunedì 22 febbraio 2021 - 18:01

Astm vola in Borsa (+27,6%) sopra prezzo Opa Gavio-Ardian

Obiettivo delisting. Sullo sfondo il riassetto di Aspi
Astm vola in Borsa (+27,6%) sopra prezzo Opa Gavio-Ardian

Milano, 22 feb. (askanews) – Astm sugli scudi a Piazza Affari dopo l’annuncio, a sorpresa nel weekend, dell’Opa da 1,7 miliardi lanciata dalla famiglia Gavio assieme al fondo infrastrutturale Ardian, che già controllano la società autostradale, con l’obiettivo del delisting. Il titolo ha chiuso in rialzo del 27,63% a 25,68 euro, portandosi sopra il prezzo offerto (25,6 euro) da Naf2, società posseduta al 100% da Nuova Argo Finanziaria, a sua volta controllata al 60% da Aurelia (holding della famiglia Gavio) e al 40% da Ardian. Alla chiusura di oggi Astm capitalizza 3,6 miliardi.

Una mossa che avviene in momento cruciale per il settore, con il business autostradale fortemente penalizzato dalle restrizioni alla circolazione causa pandemia, mentre entra nel vivo il riassetto di Autostrade per l’Italia, con l’offerta di Cdp, in cordata coi fondi Blackstone e Macquarie, per l’88% in mano ad Atlantia. Astm, nel settore delle concessioni autostradali, gestisce un network di oltre 4.500 km di rete in Italia, Brasile e Regno Unito. Nel nostro Paese, in particolare, gestisce circa 1.420 km, tra cui la Torino-Milano e l’Autostrada dei Fiori.

Oggetto dell’Opa volontaria è il 47,6% non ancora in mano ai Gavio e ad Ardian. L’obiettivo ufficiale è il delisting della società per “rendere possibile una riorganizzazione” di Astm finalizzata a un suo “ulteriore rafforzamento”, operazione “più facilmente perseguibile nello status di non quotata”. Non è da escludere che in questo modo gli azionisti possano essere più “liberi” in caso di eventuali operazioni straordinarie o se si presentassero opportunità sul mercato.

Con l’annuncio dell’Opa e del delisting, si completa la riorganizzazione del gruppo da parte della famiglia di Tortona, iniziata nel 2018 con la costituzione della joint venture con il fondo Ardian, e proseguita, nel 2019, con l’accorciamento della catena di controllo mediante la fusione per incorporazione in Astm della controllata Sias dopo un’Opa, anch’essa finalizzata al delisting.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su