Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Autostrade, Tci in pressing su Atlantia: offerta Cdp non è equa

colonna Sinistra
Mercoledì 3 febbraio 2021 - 10:28

Autostrade, Tci in pressing su Atlantia: offerta Cdp non è equa

Il fondo: governo italiano non rispetta le regole europee (Sole)
Autostrade, Tci in pressing su Atlantia: offerta Cdp non è equa

Roma, 3 feb. (askanews) – La valutazione di Autostrade per l’Italia (Aspi) fatta dalla Cdp e dai fondi Blackstone e Macquarie “non è equa”, perchè la società vale almeno 11-12 miliardi. Lo sostiene Jonathan Amouyal, partner di Tci, il fondo azionista di Atlantia con circa il 10% del capitale. E in un’intervista sul Sole-24Ore, Amouyal accusa nuovamente il governo italiano di violare “diversi principi dell’Unione Europea” nella gestione della vicenda Aspi.

Il conflitto tra l’esecutivo e Atlantia “va superato”, sottolinea Amouyal, perchè la holding della famiglia Benetton deve poter “alla normalità”. Il governo sta agendo senza rispettare lo “stato di diritto” e questo “non può accadere in Europa”. Per il manager è necessario invece un processo di valorizzazione di Aspi “trasparente e guidato da intermediari finanziari affidabili ed esperti”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su