Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Al via il Giro d’Italia della Csr 2021: rinascere sostenibili

colonna Sinistra
Lunedì 18 gennaio 2021 - 14:28

Al via il Giro d’Italia della Csr 2021: rinascere sostenibili

Prima tappa regionale del Salone della CSR a Torino il 21 gennaio
Al via il Giro d’Italia della Csr 2021: rinascere sostenibili

Milano, 18 gen. (askanews) – Riparte da Torino, il 21 gennaio, il “Giro d’Italia della Csr”, il viaggio alla ricerca delle migliori pratiche di sostenibilità e responsabilità sociale d’impresa portato avanti dal Salone della Csr e dell’Innovazione sociale. Nello scenario di un’Italia che ancora non vede la fine dell’emergenza sanitaria per Covid, e nel pieno della conseguente crisi economica, il viaggio assume anche il valore di una sfida; sfida ben sintetizzata nel titolo tematico dato all’iniziativa: “Rinascere sostenibili”. “È in corso una vera e propria metamorfosi – rileva Rossella Sobrero, del Gruppo promotore del Salone – Molte imprese stanno studiando beni e servizi più sostenibili con la consapevolezza che siamo tutti responsabili nei confronti del pianeta, e molte persone stanno cambiando i loro comportamenti perché la vulnerabilità degli ecosistemi è ormai evidente. L’emergenza sanitaria ha ricordato che siamo tutti interconnessi e ha portato un ripensamento profondo anche delle modalità di vita delle persone e delle organizzazioni”.

Dopo il successo dell’edizione 2020, che ha coinvolto oltre 200 organizzazioni e più di 12.000 partecipanti ai suoi appuntamenti online, Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale continua a dare quel contributo alla diffusione della cultura della sostenibilità che ne ha un importante punto di riferimento in Italia sullo sviluppo sostenibile. E torna per il nono anno a percorrere il Paese con il suo “Giro d’Italia della Csr”: 15 tappe in streaming da tutta la penisola, fra gennaio e giugno, per approdare il 12 e 13 ottobre in Università Bocconi a Milano per l’incontro a livello nazionale.

“Il Giro d’Italia della CSR vuole stimolare il confronto tra gli attori del territorio e promuovere, quando possibile, iniziative che vedono protagonisti soggetti diversi – spiega ancora Sobrero – In un momento difficile come quello che stiamo attraversando lavorare insieme diventa molto importante: solo quando esistono relazioni positive e il principio di sussidiarietà è reale, imprese, enti locali e organizzazioni del Terzo Settore riescono ad ottenere risultati utili per la comunità”.

Nel titolo dell’edizione 2021 del Salone, Rinascere sostenibili, è implicita la parola “insieme”: le sfide di oggi sono troppo difficili per essere affrontate da soli. Portare avanti il cambiamento rende necessario mettersi insieme: anche per questo crescono le partnership, si sviluppano reti di organizzazioni ibride, migliora la capacità di fare networking. Prende forma insomma un tessuto di valori e azioni che il Salone ha contribuito a sviluppare con un’attività capillare e costante.

Parallelamente al tour della sostenibilità in Italia, continuano anche le iniziative online del Salone Extra, avviate nel 2020. Da gennaio a novembre, presentazioni di libri, incontri di networking e tavole rotonde aperte a tutti in streaming sul sito del Salone. Una serie di eventi per esplorare ulteriormente gli argomenti affrontati nelle tappe del Giro d’Italia della CSR e approfondire le diverse tematiche legate alla sostenibilità.

Grazie alla collaborazione con Bureau Veritas Italia, anche nel 2020 il Salone ha ottenuto la certificazione ISO 20121, norma internazionale che definisce i requisiti di gestione della sostenibilità degli eventi. Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale è promosso da Università Bocconi, CSR Manager Network, Global Compact Network Italia, ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fondazione Sodalitas, Unioncamere, Koinètica.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su