Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Cucinelli: ricavi 2020 in calo del 10,5%, “è stato un buon anno”

colonna Sinistra
Lunedì 11 gennaio 2021 - 18:56

Cucinelli: ricavi 2020 in calo del 10,5%, “è stato un buon anno”

"Verso un 'armistizio' con il Creato. Nel 2021 crescita del 15%"
Cucinelli: ricavi 2020 in calo del 10,5%, “è stato un buon anno”

Roma, 11 gen. (askanews) – Brunello Cucinelli Spa chiude il 2020 con ricavi netti a quota 544,1 milioni di euro, in calo del 10,5%. Lo comunica la società dopo il consiglio di amministrazione sui dati preliminari del bilancio annuale. “Crediamo che il 2020 sia stato un ‘buon’ anno per la nostra azienda”, sottolinea la maison con sede a Solomeo (Perugia), e il secondo semestre ha visto una “bella” crescita del 7,2%.

Nel 2020 in particolare c’è stata una “ottima tenuta del mercato europeo (-1,7%) e della Cina (-1,8% incluse Hong Kong e Macao)”. L’Italia invece segna -23,9%, il Nord America -15,3% e il Resto del mondo -9,9%. Il canale wholesale ha avuto un aumento del 2,7%, quello retail una flessione del 20,9%. “Significativi” gli investimenti, pari a circa 51 milioni di euro, “invariati rispetto a quanto progettato prima della pandemia”.

“Questo 2020 – spiega il presidente esecutivo e direttore creativo Brunello Cucinelli – si è chiuso ‘bene’ in considerazione delle premesse di primavera. Il fatturato di questi 12 mesi, definiti da noi ‘anno di passaggio’, ha avuto una ‘piccola’ diminuzione del 10%. Dopo un lungo periodo di dolore sia per il corpo che per l’anima, grazie al tanto atteso ‘vaccino’ ci pare di andare verso un desiderato ‘armistizio’ con il Creato”.

“Ci auguriamo insieme – evidenzia Cucinelli – di ritrovare grande umiltà, coraggio, serietà e creatività per affrontare questo nuovo anno del riequilibrio. Il posizionamento del brand e l’ottimo riscontro sulle collezioni Autunno Inverno 2021 ci portano a immaginare per l’anno in corso una ‘bella crescita’ intorno al 15%”.

Nel biennio, aggiunge la società, “proseguirà il nostro considerevole progetto di investimenti, mantenendo una solida situazione patrimoniale. Le scelte strategiche adottate ci rendono altrettanto positivi per il nostro percorso di crescita di lungo periodo, aggiungendo concretezza al nostro obiettivo di raddoppio del fatturato nel periodo 2019-2028, coerente con una crescita garbata, fondata sul costante equilibrio tra profitto e dono”.

Glv

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su