Header Top
Logo
Domenica 13 Giugno 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Boccia: salario minimo? Meglio aumentare salari riducendo cuneo

colonna Sinistra
Martedì 25 giugno 2019 - 11:35

Boccia: salario minimo? Meglio aumentare salari riducendo cuneo

"C'è un'incoerenza con la flat tax"
Boccia: salario minimo? Meglio aumentare salari riducendo cuneo

Cinisello Balsamo, 25 giu. (askanews) – “Siamo molto critici sul salario minimo perché il salario non può essere una variabile indipendente dalle trattative che facciamo per i grandi contratti che si realizzano con le grandi organizzazioni sindacali. Più che un salario minimo occorre elevare i salari dei lavoratori e agire sulla leva fiscale”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, a margine della presentazione dei dati dell’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione. “Se il salario minimo – ha precisato Boccia – diventa un costo per le imprese, a parte che c’è una incoerenza con la flat tax, diventa un problema. Noi abbiamo un cuneo fiscale, tasse e contributi, sui salari che incide tra il 70% e il 120%”.

A chi gli ha chiesto se il salario minimo possa portare a un aumento dei consumi, Boccia ha replicato: “Chi paga il salario minimo? Se questo governo intende caricare le imprese di oltre 6 miliardi di oneri senza uno scambio salario-produttività, partendo dal salario minimo, mi sembra una incoerenza totale sulla questione flat tax. Da una parte si parla di ridurre le tasse e dall’altra si caricano i fattori della produzione in nome e per conto del salario minimo, un vero capolavoro che solo in Italia riusciamo a realizzare”.

Occorre quindi, secondo il leader di Confindustria, “un libro delle priorità. Stabilire cosa fare, con quali risorse, con quante risorse, dove individuarle e come fare, sapendo che abbiamo un debito pubblico rilevante e quindi risorse non elevate”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra