Header Top
Logo
Mercoledì 18 Maggio 2022

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Il flop del “reddito di cittadinanza” in Finlandia

colonna Sinistra
Venerdì 8 febbraio 2019 - 15:13

Il flop del “reddito di cittadinanza” in Finlandia

L'esperimento di Helsinki
Il flop del “reddito di cittadinanza” in Finlandia

Helsinki, 8 feb. (askanews) – Un esperimento finlandese senza precedenti, consistito nel fornire un reddito minimo garantito a duemila disoccupati, non li ha aiutati a trovare lavoro, ma ha avuto il non trascurabile effetto collaterale di aumentare il loro benessere. E’ il risultato, comunicato dalle autorità finlandesi, di due anni di corresponsione a un gruppo di duemila disoccupati scelti a caso di un assegno di 560 euro esentasse, senza condizioni. I ricercatori hanno studiato se il reddito garantito aiutasse i disoccupati a trovare lavoro meglio degli incentivi all’occupazione tradizionali. Lo studio finlandese, il più ampio condotto in anni recenti in Europa, è stato però limitato persone già disoccupate.

A livello psicologico i benefici del reddito garantito sono molti. “Chi ha ricevuto un reddito di base ha registrato meno sintomi di stress, meno difficoltà di concentrazione e meno problemi di salute che il gruppo di controllo” ha detto Minna Ylikanno, capo della ricerca presso l’ente previdenziale finlandese Kela. “Si ‘ dimostrato anche più fiducioso nel futuro e nella capacità di influenzare le questioni sociali”.

Ma lo sperato stimolo all’occupazione non si è verificato, hanno detto i responsabili dello studio. “i titolari del reddito di base non hanno fatto meglio o peggio del gruppo di controllo nel trovare un impiego” ha detto Ohto Kanninen, coordinatore della ricerca.

Bea/Int5

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra