Header Top
Logo
Martedì 21 Settembre 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Samos: crisi migranti chiusa, si punta ora su turisti last minute

colonna Sinistra
Lunedì 4 luglio 2016 - 11:57

Samos: crisi migranti chiusa, si punta ora su turisti last minute

L'isola recupera sull'impatto dell'effetto "emergenza"
20160704_115732_8C586365

Milano, 4 lug. (askanews) – Samos rilancia sul turismo last minute, è pronta ad accogliere i viaggiatori italiani, e invita i visitatori greci a riscoprire una delle perle del loro patrimonio nell’Egeo. Sono tre delle diverse strategie che amministratori dell’isola e l’Ente del turismo ellenico hanno avviato per sostenere le attività turistiche dell’isola, una delle principali risorse della comunità.

Nell’ultimo anno l’isola, insieme a Kios e Chos, è stata infatti raggiunta dai flussi migratori – prevalentemente dalla dalla Siria e dall’Iraq – innescando ricadute negative sul turismo, soprattutto quello proveniente dal nord Europa. Ma il quadro ora è radicalmente cambiato: dopo l’accordo Ue-Turchia gli arrivi di migranti – durante la crisi dello scorso anno anche 100 al giorno, accolti con uno slancio solidarietà da parte dei 32 mila abitanti – si sono fermati. Sull’isola sono rimasti solo 400 richiedenti asilo, ospitati nel centro di accoglienza in attesa del riconoscimento dello status di rifugiati. E la stagione turistica, iniziata ad aprile, è ancora tutta da sviluppare.

“Con oggi abbiamo un incremento negli arrivi e secondo le previsioni aumenteranno fino ad ottobre” dice Jorgos Peris, presidente dall municipalità di Kokkari, uno dei borghi più caratteristici sulla costa dell’Isola. “Un calo è stato registrato ad aprile e maggio – aggiunge – a causa soprattutto dalle notizie esagerate, e non vere, sulla presenza incontrollata di migranti. In questo momento i migliori ambasciatori e i migliori testimonial di Kokkari e dell’intera Samos, sono i turisti che vengono e vedono come è realmente la situazione. I migranti che sono arrivati fino a marzo sono stati accolti, come qualunque greco avrebbe fatto, nel miglior modo possibile e con generosità: siamo un popolo che ha vissuto il dramma dell’emigrazione, siamo stati a nostra volta rifugiati”.

I turisti attesi, spiegano gli albergatori dell’isola, sono ora soprattutto quelli che prenotano all’ultimo momento, gli italiani prima degli altri. Ma il danno subito a aprile e maggio a causa di un tam tam negativo montata nei mesi invernali è stato sensibile. “Abbiamo avuto un calo del 30 per cento, soprattutto a causa delle cancellazioni nei mesi di aprile e maggio, ma stiamo gestendo la situazione” spiega Michalis Angelopoulos, sindaco di Samos, che non risparmia critiche al governo Tsipras per come ha gestito l’emergenza immigrati. “Molte dichiarazioni senza fatti – dice – e le diverse iniziative sono state portate avanti senza una strategia complessiva. Dei 248 milioni di euro dell’Ue solo 5 sono stati dati poi alle municipalità per gestire l’emergenza migranti, il resto è andato alle diverse strutture dello Stato greco”.

Sono diverse ora le iniziative avviate per riportare a pieno regime la macchina turistica di Samos: si va dall’impegno dell’Ente ellenico per il turismo presso la stampa internazionale per ricostruire una più veritiera immagine dell’isola, dove i migranti sostanzialmente non arrivano più; alla scelta dell’isola per ospitare nel giugno prossimo una sessione di lavori del Consiglio Europeo. E ancora: dalla realizzazione autonoma del programma culturale “Pitagora” progettato per la candidatura di Samos come Capitale della Cultura 2021; fino alla creazione di un portale per attirare e sviluppare il turismo dei connazionali emigrati in diversi paesi del mondo.

“Siamo sicuri che il prossimo anno sarà un anno pieno di visitatori, di crociere, di creatività e cultura – conclude Angelopoulos – Un anno in cui le opinioni saranno nuovamente del tutto favorevoli, per tutte le isole dell’Egeo e soprattutto per Samos”.

(Nella foto: Kokkkari, uno dei centri turistici dell’isola di Samos)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su