Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Aerei, Iata: a novembre domanda traffico merci in calo del 13,7%

colonna Sinistra
Lunedì 9 gennaio 2023 - 13:00

Aerei, Iata: a novembre domanda traffico merci in calo del 13,7%

Walsh: le indicazioni dei mercati sono contrastanti

Aerei, Iata: a novembre domanda traffico merci in calo del 13,7%
Roma, 9 gen. (askanews) – Rallenta la domanda mondiale di traffico aereo merci. Lo rileva la Iata, l’Associazione internazionale del trasporto aereo che ha reso noti i dati relativi al mese di novembre dei mercati globali del trasporto aereo di merci, da cui emerge che la domanda si è attenuata a causa del persistere di venti contrari all’economia.


La domanda globale, misurata in tonnellate-chilometro cargo (CTK), riferisce la Iata, è scesa del 13,7% rispetto a novembre 2021 (-14,2% per le operazioni internazionali). La capacità (misurata in tonnellate-chilometro di carico disponibili, ACTK) è stata inferiore dell’1,9% rispetto a novembre 2021. Si tratta della seconda contrazione su base annua, dopo la prima del mese scorso (ottobre), da aprile 2022. La capacità cargo internazionale è diminuita dello 0,1% rispetto a novembre 2021. Rispetto ai livelli pre-COVID-19 (novembre 2019), si è registrata una contrazione minore della domanda complessiva (-10,1%), mentre la capacità è diminuita dell’8,8%.



Vanno sottolineati diversi fattori del contesto operativo: i nuovi ordini di esportazione a livello globale, un indicatore principale della domanda di merci, sono rimasti stabili a ottobre. Per le principali economie, i nuovi ordini di esportazione sono in calo, tranne che in Germania, Stati Uniti e Corea del Sud, dove sono cresciuti. Il commercio mondiale di beni ha registrato un’espansione del 3,3% in ottobre. Dato l’indebolimento della domanda di trasporto aereo, ciò suggerisce che il trasporto marittimo è stato il principale beneficiario. Il dollaro USA si è fortemente apprezzato, aumentando la pressione sui costi, poiché molti di essi sono denominati in dollari. Tra questi, il carburante per aerei, già a livelli elevati.


L’indice dei prezzi al consumo per i Paesi del G7 è sceso dal 7,8% di ottobre al 7,4% di novembre, il maggior calo mensile del 2022. L’inflazione dei prezzi alla produzione (input) è scesa al 12,7% a novembre, il livello più basso finora registrato nel 2022. “Le prestazioni del trasporto aereo di merci si sono attenuate a novembre, la tradizionale stagione di punta. La resistenza di fronte alle incertezze economiche è dimostrata dalla domanda relativamente stabile su base mensile. Ma i segnali del mercato sono contrastanti. Novembre ha presentato diversi indicatori con un potenziale di rialzo: i prezzi del petrolio si sono stabilizzati, l’inflazione è rallentata e si è registrata una leggera espansione delle merci scambiate a livello globale. Tuttavia, la contrazione degli ordini di esportazione a livello globale e l’aumento dei casi di COVID in Cina richiedono un attento monitoraggio”, ha dichiarato Willie Walsh, Direttore Generale della Iata.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su