Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Kishida andrà a conferenza NPT per chiedere disarmo nucleare

colonna Sinistra
Martedì 21 giugno 2022 - 17:04

Kishida andrà a conferenza NPT per chiedere disarmo nucleare

Sarà al centro del programma per la presidenza giapoonese G7

Kishida andrà a conferenza NPT per chiedere disarmo nucleare
Roma, 21 giu. (askanews) – Il primo ministro giapponese Fumio Kishida – che è un parlamentare eletto nel collegio elettorale di Hiroshima – intende porre alla conferenza internazionale del Trattato di non proliferazione nucleare (NPT) la questione del disarmo, in un momento in cui l’uso di armi nucleari è stato evocato più volta dall’inizio della guerra russo-ucraina.


Kishida sarà il primo leader giapponese – spiega oggi il Nikkei – a prendere parte alla conferenza che unisce 191 membri e si tiene ogni cinque anni. In questa cornice si discute del tema della non proliferazione, dell’uso civile del nucleare e anche del disarmo.



La conferenza si terrà ad agosto presso la sede dell’Onu a New York.


Kishida considera il disarmo nucleare una priorità politica, anche in un momento in cui membri autorevoli del suo stesso Partito liberaldemocratico – come l’ex premier Shinzo Abe – mettono in discussione al politica dei “tre non” (non produrre, non detenere, non introdurre armi nucleari) che è la base dell’approccio all’arma atomica di Tokyo.



Il Trattato di non proliferazione è entrato in vigore nel 1970, mentre ancora infuriava la guerra fredda. Proibisce il possesso di armi nucleari a tutti i paesi che non siano i cinque che al momento già le detenevano (Usa, Gb, Francia, Cina e Unione sovietica, oggi Russia). E’ evidentemente superato dai fatti: che si sappia, India, Pakistan, Corea del Nord e Israele sono oggi in possesso di armi nucleari.


Nella recente conferenza di sicurezza Shangri-la Dialogue a Singapore, che si è tenuta nella prima metà di giugno, Kishida ha ribadito il suo impegno per un mondo denuclearizzato.



Il Giappone presiederà il prossimo anno il G7 e Kishida intende tenere il summit a Hiroshima per porre al centro dell’attenzione la questione del disarmo nucleare. Inoltre intende inviare il ministro degli Esteri Yoshimasa Hayashi a una riunione e fine luglio per l’Iniziativa di non proliferazione e disarmo, un evento nella cornoce del NPT. Sarà quella l’occasione di preparare il terreno alla presenza di Kishida alla Conferenza di revisione del NPT.


L’NPT è l’unico trattato di bando delle armi nucleari ratificato da tutte le più importanti potenze dotate dell’arma nucleare. Il Trattato per il bando ai test nucleari non è ratificato da Usa, Cina, India e Israele. E il TPNW (che vieta la produzione, acquisizione e possesso di armi nucleari) non è ratificato da Usa, Gran Bretagna, Francia, Cina e Russia, che vi si oppongono. Infine, Usa e Russia hanno il Nuovo trattato per la riduzione delle armi strategiche, ma la Cina non è parte di questa cornice.


Anche lo stesso Giappone, che è protetto sotto l’ombrello nucleare americano, non è partte di questi accordi.


Il Giappone è l’unico paese al mondo che ha subito bombardamenti nucleari ad agosto 1945, quando gli Usa distrussero le città di Hiroshima e Nagasaki.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su