Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Cina, mancano container: export cinese di fronte a un nuovo rischio

colonna Sinistra
Lunedì 1 marzo 2021 - 15:03

Cina, mancano container: export cinese di fronte a un nuovo rischio

Ft: quelli vuoti non tornano da porti Usa e Europa, causa pandemia
Cina, mancano container: export cinese di fronte a un nuovo rischio

Roma, 1 mar. (askanews) – La logistica mondiale sta affrontando un nuovo problema che, in particolare, rischia di mettere in difficoltà gli esportatori cinesi: la penuria di container. Lo scrive oggi il Financial Times.

Il picco di esportazioni da parte della Cina, in un contesto pandemico che rende difficili gli spostamenti, ha creato code e liste d’attesa presso i porti, con un aumento dei costi per il trasporto merci. Secondo i media cinesi, “è difficile da trovare anche una scatola”.

Secondo il Ft, il costo dell’affitto di un container da 40 piedi (12 metri) per gli Usa è quadruplicato lo scorso anno e si è prodotta una situazione che non si vedeva da un ventennio: i container non riescono a tornare a Hong Kong .

La Cina ha iniziato a cavalcare la ripresa economica prima delle altre grandi economie mondiali e le esportazioni di Pechino sono cresciute a livelli record. Ma il resto del mondo, ancora impelagato nelle strettoie delle limitazioni pandemiche, non riesce a stare al passo. La carenza di personale, le lungaggini incrementate dai controlli rafforzati nei porti fanno sì che il ritorno dei container vuoti dai porti dell’Europa e degli Stati uniti sia molto rallentato.

La conseguenza di questa situazione è un aumento del costo del trasporto merci, che porta anche a molte industrie – soprattutto nel tessile – a non riuscire a sostenerlo. E persino a chiudere i battenti.

A peggiorare le cose sono arrivate anche le vacanze del Capodanno lunare, che in realtà sono state molto meno vacanze del solito. Proprio per il rischio di una nuova vampata epidemica, le autorità e le imprese hanno chiesto ai loro dipendenti di continuare a lavorare. Questo ha portato a non avere il consueto rallentamento della produzione e, quindi, una migliore modulazione rispetto alla capacità di trasporto delle merci.

Questa situazione porta anche al rischio di un aumento dei prezzi delle merci stesse, perché le aziende stanno chiedendo di ricontrattare ai clienti, proprio per cercare di condividere il peso del ritardo nei trasporti.

I porti inoltre stanno cercando di approvvigionarsi di nuovi container. Quello di Ningbo ha, per esempio, ottenuto 730mila nuovi container. Tuttavia anche questa corsa al container ne sta determinando un aumento dei prezzi per eccesso di domanda. Attualmente il prezzo di un container, che verrà consegnato in estate, è di 6.200 dollari.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su