Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Stefano Collicelli Cagol nominato direttore del Centro Pecci

colonna Sinistra
Venerdì 10 dicembre 2021 - 17:33

Stefano Collicelli Cagol nominato direttore del Centro Pecci

In carica a Prato dal 10 gennaio 2022, per un triennio

Stefano Collicelli Cagol nominato direttore del Centro Pecci
Milano, 10 dic. (askanews) – Stefano Collicelli Cagol è stato nominato nuovo direttore del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato. Il suo nome è stato individuato dal CdA della Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana – presieduta da Lorenzo Bini Smaghi – tra una rosa di candidati selezionati dalla commissione esaminatrice composta da Bruno Corà, Sarah Cosulich, Guido Guerzoni e Lorenzo Sassoli de Bianchi.


Stefano Collicelli Cagol prenderà incarico dal 10 gennaio 2022 e guiderà per il prossimo triennio il museo pratese. Una scelta di qualità e di prospettiva, che arriva dopo la brusca rottura del rapporto con la direttrice precedente, Cristiana Perrella, che ha lasciato comunque in eredità una serie di mostre importanti e un significativo rilancio dell’offerta espositiva del Centro Pecci.



Stefano Collicelli Cagol (PhD) è curatore di BY ART MATTERS, Hangzhou, Cina, centro espositivo dedicato alle arti contemporanee. Dal 2018 al 2020 è stato curatore di Fondazione La Quadriennale di Roma e ha co-curato la mostra Quadriennale d’arte 2020 FUORI a Palazzo delle Esposizioni, Roma. Ha insegnato ‘Exhibition and Display’ al Master di II Livello Design for Arts del Politecnico di Torino. Dal 2015 al 2017 è stato Curator at Large del Trondheim kunstmuseum, Norvegia. Nel 2014 ha ottenuto il suo PhD presso il dipartimento di Curating Contemporary Art del Royal College of Art di Londra. Ha curato esposizioni e progetti in istituzioni quali Palazzo Grassi, Venezia; LUX Artists’ Moving Image, Londra; steirischer herbst festival, Graz; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Fondazione Querini Stampalia, Venezia. Ha pubblicato saggi in cataloghi e riviste quali lo Stedelijk Studies, Domus, Flash Art e Mousse.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su