Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Popsophia, il festival torna a Pesaro dall’1 al 3 luglio

colonna Sinistra
Mercoledì 23 giugno 2021 - 12:19

Popsophia, il festival torna a Pesaro dall’1 al 3 luglio

Diretta da Lucrezia Ercoli, il tema soni i paradisi artificiali

Popsophia, il festival torna a Pesaro dall’1 al 3 luglio
Milano, 23 giu. (askanews) – Il festival nazionale della filosofia contemporanea Popsophia torna in Piazza del Popolo a Pesaro, dal 1 al 3 luglio 2021. “Paradisi artificiali”, questo il tema di questa nuova edizione: un omaggio, nel duecentesimo anniversario della nascita, a Charles Baudelaire. Giunto questo anno all’undicesima edizione, il festival della pop filosofia diretto da Lucrezia Ercoli, dedica i suoi appuntamenti al racconto delle estasi e dei risvegli del giorno dopo, il ritorno alla normalità dopo le ebbrezze del sogno.


Quella dell’autore de “I fiori del male” non sarà l’unica ricorrenza: la giornata del 3 luglio sarà interamente dedicata a Jim Morrison nel cinquantesimo anno dalla morte, avvenuta a Parigi il 3 Luglio 1971.



Con la consueta volontà di indagare i fenomeni pop della cultura di massa e lo storico format del philoshow – condotto dall’ensemble musicale Factory, che vede l’alternanza di talk a spettacoli teatrali e musicali – si alterneranno sul palco ospiti e studiosi per approfondire l’eterna dualità tra la fascinazione dell’abisso e la necessità di infinito, l’effimero e il necessario. L’incontro scontro tra il peccato e la morale: proprio come in “In voluptas mors”, lo scatto artistico di Salvador Dalì, scelto dal festival pesarese per il manifesto di queso anno.


Tantissimi i nomi che interverranno durante le giornate del festival da Vera Gheno a Fabio Cantelli Anibaldi; da Maura Gancitano e Andrea Colamedici a Filippo La Porta; e molti altri ancora.



“Il termine paradiso – ha detto Lucrezia Ercoli – significa ‘circondato da un muro’: uno spazio felice recintato e chiuso, un sogno di perfezione protetto dalle storture del presente. Il nostro paradiso, tra nuove dipendenze e allucinazioni digitali, è ancora un paradiso artificiale”.


La partecipazione alle tre serate sarà gratuita, per assistere agli appuntamenti del festival sarà però obbligatoria la prenotazione online sul sito www.popsophia.com. I posti saranno limitati a causa delle norme di distanziamento.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su