Header Top
Logo
Lunedì 21 Giugno 2021

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Il gesto di Reverie per entrare dentro il lavoro di Bill Viola

colonna Sinistra
Mercoledì 12 luglio 2017 - 14:55

Il gesto di Reverie per entrare dentro il lavoro di Bill Viola

20 luglio a Firenze la performance "Rinascimento ipersensibile"
20170712_145452_AAA0A58A

Milano, 12 lug. (askanews) – Nell’ambito della mostra di Bill Viola, “Rinascimento Elettronico”, in corso a Palazzo Strozzi a Firenze fino al 23 luglio 2017, l’artista Reverie interverrà con una performance di introspezione poetica e di dedica al collega americano, ponendo in dialogo le sue opere con il pubblico.

Il 20 luglio 2017 dalle 18.30 alle 21.30 Palazzo Strozzi diventerà la “stanza” di Reverie. Con “Rinascimento Ipersensibile”, a cura di Valentina Guidi Ottobri, la performer e artista non aggiungerà nessun elemento invasivo, ma si farà lei stessa portatrice di nuovi gesti, evocazioni ed emozioni che filtreranno dall’opera video attraverso il suo corpo e in qualche modo, come è tipico del lavoro di Reverie, toccheranno il pubblico anche in modo concreto. Il risultato sarà soggettivo e diverso per coloro che ne faranno parte.

“Mi sono riproposta di lavorare sui sensi, sulle sensibilità singole e collettive per andare oltre alla superficie delle cose e puntare – come insegna Bill Viola – alla loro anima. Cosa scatena il gesto dell’incontro nella Visitazione? Cosa succede al cuore del Martire? E voi avete visto passare per caso l’Eternità?” si chiede Reverie, che attraverso la propria pratica artistica indaga le fondamenta del gesto senza riprodurlo con artificio o ripetitività, ma vivendolo e chiedendo agli altri apertura in una fruizione condivisa.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra