Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Legalità: la “Talea di Falcone” alla comunità “Nuovi Orizzonti”

colonna Sinistra
Lunedì 5 dicembre 2022 - 17:10

Legalità: la “Talea di Falcone” alla comunità “Nuovi Orizzonti”

La pianta in memoria del magistrato nella sede centrale a Frosinone

Legalità: la “Talea di Falcone” alla comunità “Nuovi Orizzonti”
Milano, 5 dic. (askanews) – Sono passati 31 anni dalla strage di Capaci, dove venne assassinato il giudice Giovanni Falcone e sua moglie. Oggi la comunità internazionale di Diritto Pontificio “Nuovi Orizzonti” ricorda il sacrificio del giudice che con coraggio e inarrestabile energia ha combattuto la mafia con un importante iniziativa di sensibilizzazione sul tema della illegalità: il momento clou è stata la messa a dimora della Talea di Falcone, pianta simbolo della lotta alla criminalità.


L’evento si è celebrato alla Cittadella Cielo, sede centrale della comunità e ha coinvolto alcune scuole della città di Frosinone già attive nei progetti di prevenzione al disagio giovanile, nei quali i ragazzi e le ragazze sono diventati protagonisti di attività sociali, artistiche e culturali alla scoperta della ricchezza del proprio territorio, ma anche nella crescita di responsabilità nella riqualifica e custodia dei luoghi che sono chiamati a vivere e abitare, concretizzando le indicazioni di Papa Francesco nell’enciclica Laudato si’.



“La talea che vi viene consegnata è un gesto estremamente importante anche perché ha un significato particolare: la talea viene tolta ma ricresce. Il gesto che è stato compiuto vuole dare anche a voi una grande responsabilità: la talea di Falcone, che vuol dire giustizia, ricerca della giustizia, e vuol dire impegno totale, fino al dono della vita, viene messo nelle vostre mani – ha detto rivolto alla platea di giovanissimi S.E Mons. Rino Fisichella – Sappiate essere sempre corrispondenti con la vostra coerenza, con il vostro impegno, a questa responsabilità che oggi vi viene affidata. Sono sicuro che non verrete mai meno ma sono anche certo che con l’aiuto di tutta la comunità sarete un segno importante. L’ultima volta che sono giunto in mezzo a voi era per accompagnare Papa Francesco, rimane per me indelebile quel momento di gioia. So che oggi sarà altrettanto”.


Presente all’iniziativa anche il procuratore di Frosinone, Antonio Guerriero, “amico” di Giovanni Falcone e protagonista di diverse inchieste contro i clan di camorra attivi nella “terra dei fuochi”. “Sembra incredibile che internet abbia addirittura isolato le persone. Il problema è che non dialoghiamo più – è stato il pensiero espresso dal magistrato specializzato in ecomafie e criminalità ambientale – Internet serve per fare informazione e comunicazione, ma qui parliamo di una cosa completamente diversa: il mondo dei sentimenti, dell’amicizia, dell’amore non si può costruire con internet, si costruisce attravreso l’incontro con l’altro e attraverso la discussione con il prossimo”. Ecco perchè il lavoro di associazioni come “Nuovi Orizzonti” e iniziative come la Telea di Falcone “sono preziose”, ha concluso.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su