Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lombardia: 20 mln per impianti e sviluppo comprensorio sci Valchiavenna

colonna Sinistra
Lunedì 21 novembre 2022 - 15:37

Lombardia: 20 mln per impianti e sviluppo comprensorio sci Valchiavenna

Sertori: in Val di Lei nuova funivia Funivor e nuova telecabina

Lombardia: 20 mln per impianti e sviluppo comprensorio sci Valchiavenna
Milano, 21 nov. (askanews) – La Giunta lombarda ha dato il via libera all’adesione della Regione alla proposta di “Patto territoriale per la promozione e lo sviluppo del sistema degli impianti e del territorio della Valchiavenna”. “Questa operazione è la più imponente fatta in Valchiavenna ed è finalizzata alla realizzazione di due interventi infrastrutturali che rappresentano le esigenze e le priorità di intervento sostenibile per il territorio della Ski area Madesimo Campodolcino” ha commentato l’assessore a Enti locali, Montagna e Programmazione negoziata, Massimo Sertori, spiegando che “gli interventi prevedono la sostituzione dell’impianto di arroccamento in Val di Lei con una nuova funivia Funivor e la sostituzione della seggiovia Val di Lei-Groppera con una nuova telecabina. Strutture innovative e che garantiranno maggior sicurezza ai fruitori”.


In una nota, Regione Lombardia ha spiegato che il “Patto territoriale” prevede la partecipazione, oltre che di Regione Lombardia, della Comunità Montana della Valchiavenna (soggetto capofila) e dei Comuni di Campodolcino, Madesimo e Piuro. Gli interventi per la realizzazione del Patto Territoriale ammontano a 40 milioni di euro, di questi 19,6 milioni verranno finanziati da Regione Lombardia.



“Questo Patto, senza dubbio, determinerà ricadute positive sul territorio in termini di occupazione e di sviluppo economico e sociale del comprensorio” ha rimarcato l’assessore, concludendo “continua l’impegno di sostenere economicamente gli interventi a favore dei territori interessati dalla presenza di comprensori sciistici, perseguendo gli obiettivi di promozione, sviluppo e di contrasto allo spopolamento delle aree montane”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su