Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • A Milano la prima clinica italiana per trapianto capelli di Ronaldo

colonna Sinistra
Mercoledì 5 ottobre 2022 - 02:39

A Milano la prima clinica italiana per trapianto capelli di Ronaldo

Investiti 2 mln di euro. Nei prossimi 3 anni nuovi centri in capitali Ue

A Milano la prima clinica italiana per trapianto capelli di Ronaldo
Milano, 5 ott. (askanews) – Ha aperto le porte del suo primo centro italiano a Milano, Insparya, il gruppo dedicato a diagnosi, trattamento e ricerca sull’alopecia e leader europeo nei trapianti capillari fondato da Cristiano Ronaldo e dal manager portoghese Paulo Ramos. Il centro ha sede all’interno del Vetra Building, un edificio in prossimità delle Colonne di San Lorenzo, il primo in Italia dopo i centri in Spagna e Portogallo.


Attivo da 13 anni e con una base di 45.000 pazienti, Insparya punta ora a rafforzare la propria leadership. E l’apertura di Milano rientra in questo progetto di espansione che, nel corso dei prossimi tre anni, porterà il Gruppo a investire circa 20 milioni di euro nell’apertura di nuove strutture nelle principali capitali europee.



Il centro Insparya di Milano, di nuova costruzione e frutto di un investimento di 2 milioni di euro, nei suoi 1.200 metri quadrati di superficie impiega 100 professionisti tra cui medici e infermieri formati e coordinati dal dottor Carlos Portinha, chief clinical officer del gruppo. Ronaldo ha definito Isparya “un progetto unico e innovativo che condivide la mia stessa filosofia di dedizione, determinazione, ambizione e costante miglioramento personale”. In merito alla scelta dell’Italia come nuova tappa nel percorso di espansione del Gruppo il co-fondatore ricordato che “l’Italia è un Paese che, fin da subito, mi ha accolto nel migliore dei modi e mi ha fatto sentire come a casa. Gli italiani, poi, tengono molto alla propria immagine, amano prendersi cura di sé e della propria salute e non ne fanno mistero”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su