Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il Crea celebra la “Biotech Week”: innovare il made in Italy

colonna Sinistra
Lunedì 26 settembre 2022 - 11:53

Il Crea celebra la “Biotech Week”: innovare il made in Italy

Dal 26 settembre al 2 ottobre con playlist sul suo canale YouTube

Il Crea celebra la “Biotech Week”: innovare il made in Italy
Milano, 26 set. (askanews) – Anche quest’anno il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Crea), coordinatore di Biotech, il primo grande progetto nazionale sul miglioramento genetico della piante coltivate mediante l’applicazione delle Tecnologie di evoluzione assistite (Tea), partecipa alle celebrazioni della “Biotech Week”, in programma in tutto il mondo dal 26 settembre al 2 ottobre. Lo ha annunciato in una nota lo stesso Crea, spiegando che per tutta la settimana sul suo canale YouTube ci sarà un “ricco palinsesto di video divulgativi per spiegare il ruolo giocato dalle Tea per rafforzare e innovare il made in Italy rendendo i nostri prodotti migliori, resistenti a stress biotici e abiotici, sempre più competitivi e sostenibili, ma al contempo di qualità e soprattutto autenticamente italiani”.


“Le biotecnologie sono una garanzia per il nostro futuro” ha ricordato il direttore del Crea Genomica e Bioinformatica, Luigi Cattivelli, spiegando che “la riduzione della chimica in agricoltura, l’impatto dei cambiamenti climatici sulle nostre produzioni sono aspetti che preoccupano tutti e a cui bisogna dare una risposta in tempi rapidi.” “Le TEA e la genomica – ha concluso – sono la risposta, sono quelle conoscenze che riproducono l’evoluzione naturale dandole l’accelerazione necessaria per stare al passo con l’incredibile velocità dei cambiamenti climatici”.



La “Biotech week” è coordinata e promossa a livello nazionale da Assobiotec: “sette giorni di eventi, laboratori, incontri e dibattiti per raccontare le biotecnologie e le sue applicazioni a un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo, rivelando il ruolo chiave che il biotech ha e sempre più potrà avere nel migliorare la qualità della nostra vita”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su