Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Covid, Gimbe: quarta dose urgente per oltre 14 mln di italiani

colonna Sinistra
Giovedì 22 settembre 2022 - 10:29

Covid, Gimbe: quarta dose urgente per oltre 14 mln di italiani

"Con inverno rischiamo aumento nuovi casi di imprevedibile entità"

Covid, Gimbe: quarta dose urgente per oltre 14 mln di italiani
Milano, 22 set. (askanews) – “La ripresa della circolazione del Covid-19, che nell’ultima settimana ha registrato un +11,3%, la riapertura delle scuole, la maggior frequentazione dei luoghi chiusi per i primi freddi e l’imminente stop alle mascherine sui mezzi pubblici possono determinare un aumento dei nuovi casi di imprevedibile entità. E’ urgente che oltre 14 milioni di persone ricorrano alla quarta dose del vaccino”. Lo sottolinea la Fondazione Gimbe nel suo report relativo al monitoraggio nella settimana 14-20 settembre, da cui emerge che al 21 settembre sono state somministrate 3.171.672 quarte dosi, con una “media mobile” di 10.236 somministrazioni al giorno (+20,4% rispetto alle 8.501 della scorsa settimana. In base alla platea ufficiale (19,1 milioni di persone) il tasso di copertura nazionale per le quarte dosi è del 16,6%, con nette differenze regionali: dal 7,4% della Sicilia al 27,7% dell’Emilia Romagna.


“E’ utile rilevare – commenta il presidente del Gimbe, Nino Cartabellotta – che la riduzione dei tassi di copertura rispetto alla scorsa settimana è dovuta all’aggiornamento della platea che è passata da 17,1 a oltre 19,1 milioni di persone”.



Inoltre, dal report risulta che sono ferme le percentuali di chi ha ricevuto almeno una dose di vaccino (88,2% della platea) e di chi ha completato il ciclo vaccinale (86,7% della platea), e i non vaccinati sono 6,81 milioni, di cui 1,11 milioni di guariti protetti solo temporaneamente. Sono 7,57 milioni di persone non hanno ancora ricevuto la terza dose, di cui 2,25 milioni di guariti che non possono riceverla nell’immediato.


“In un momento di disorientamento generale della popolazione e di sostanziale stallo della campagna vaccinale è utile ribadire tre cose: innanzitutto, al momento non è previsto un ulteriore richiamo per chi ha già fatto la quarta dose – ha continuato Cartabellotta – e in secondo luogo, i vaccini aggiornati non sono autorizzati per il ciclo primario, che deve essere effettuato esclusivamente con il vaccino originale”. “Infine – ha concluso – per gli over 12 non inclusi nella platea la quarta dose non è raccomandata dal ministero della Salute né le Regioni consentono le prenotazioni, nonostante l’autorizzazione di Aifa”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su