Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Con intesa Campidoglio-Istituto v.Silvestri riapre Forte Bravetta

colonna Sinistra
Mercoledì 21 settembre 2022 - 14:18

Con intesa Campidoglio-Istituto v.Silvestri riapre Forte Bravetta

"Mostra, teatro e visite guidate dagli studenti"

Roma, 21 set. (askanews) – Una mostra permanente realizzata dagli studenti con 16 pannelli divulgativi sulla storia e le trasformazioni di Forte Bravetta, accompagnata da una rappresentazione teatrale con letture di documenti e lettere dei condannati a morte, la formazione storico-architettonica degli studenti per condurre visite guidate aperte alla cittadinanza e l’allestimento di uno spazio per la proiezione del cortometraggio “Un forte silenzio” realizzato dal Liceo sulle vicende del Forte. Sono le iniziative previste nel protocollo d’intesa tra Roma Capitale e l’Istituto di istruzione superiore “Via Silvestri 301” del Municipio XII, che dà il via al progetto didattico “Forte Bravetta, luogo della memoria”.


L’atto è stato sottoscritto questa mattina in Campidoglio dal sindaco di Roma Roberto Gualtieri, l’assessora all’Ambiente Sabrina Alfonsi e la Dirigente scolastica Paola Vigoroso, alla presenza del presidente del Municipio XII Elio Tomassetti. “Oggi firmiamo con grande gioia un bel progetto per Forte Bravetta, frutto del lavoro condiviso, che realizza un tassello importante di idea di città, concretizza il rapporto tra scuola e territorio valorizzando la memoria di un luogo storico e simbolico, coniugata alla bellezza naturalistica della Valle dei Casali – ha detto il sindaco Gualtieri -. Ringrazio i ragazzi che parteciperanno al progetto, perché le scuole sono poli aperti alla città, un ambito su cui stiamo lavorando molto con la pedonalizzazione delle strade, i protocolli per le ristrutturazioni energetiche, l’inaugurazione di nuove scuole, l’allungamento degli orari, l’apertura di strutture nel pomeriggio”.



Il Forte si trova all’interno del “Parco dei martiri di Forte Bravetta”, un pregiato parco botanico situato nella Riserva naturale “Valle dei Casali” che si estende per oltre 10 ettari e che, dal 2009, è nel patrimonio di Roma Capitale. Durante il periodo fascista il Forte è stato sede di esecuzioni delle condanne a morte di partigiani e antifascisti e dunque rappresenta un luogo fortemente simbolico per la città. “Con questo protocollo vogliamo avviare un percorso con l’IIS Via Silvestri 301 per valorizzare e far conoscere uno dei luoghi più significativi per la memoria collettiva della città, tanto da essere designato nel 2010 da Roma Capitale come ‘luogo simbolo contro la pena di morte internazionale’ – ha spiegato l’assessora all’Ambiente Sabrina Alfonsi -. Grazie al contributo degli studenti e alle varie iniziative previste dal progetto il Forte Bravetta avrà più frequenti aperture al pubblico e alle scuole con visite guidate e attività divulgative sulla dittatura fascista, la lotta partigiana e la Resistenza a Roma e sul drammatico tributo di vite umane che nel Forte si è consumato”.


Il Protocollo, che comporta l’apertura e la promozione del Forte Bravetta “”è un atto molto rilevante” anche secondo il presidente del XII Municipio Elio Tommasetti. “Un altro passo importante verso il recupero del monumento a cui oggi l’Agenzia del Demanio e Roma Capitale stanno lavorando in modo incessante a seguito della firma della Convenzione”, ha aggiunto Tommasetti.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su