Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Omicidio Civitanova, Manconi: sinistra decida su immigrazione

colonna Sinistra
Domenica 31 luglio 2022 - 15:16

Omicidio Civitanova, Manconi: sinistra decida su immigrazione

Post su Facebook: idea complessiva di disordine sociale

Roma, 31 lug. (askanews) – “O la sinistra si decide a elaborare un discorso pubblico sull’immigrazione come componente essenziale della nostra organizzazione sociale (sono oltre 5 milioni gli stranieri regolarmente residenti) e come contributo cruciale alla nostra economia, oppure la questione-immigrazione continuerà a essere gestita dalla destra. Tanto più in questa disgraziata campagna elettorale”. Lo spiega il sociologo Luigi Manconi in un post su Facebook.


“Giustamente, a proposito dell’assassinio a Civitanova Marche di Alika Ogorchukwu, è stato sottolineato come il crimine sia avvenuto ‘nell’indifferenza’ di tanti. Si tratta di un dato effettivamente sconvolgente, perché può sempre accadere che un delinquente, un razzista, uno psicopatico commetta un omicidio, ma è difficile da spiegare il mancato intervento dei presenti. Qui non si invoca l’eroismo del singolo cittadino che sarebbe dovuto intervenire a difesa, ma si evidenzia come si sia tardato colpevolmente a chiamare le forze di polizia e i soccorsi”, chiarisce.



“Le ragioni possono essere tante e non conosco abbastanza la situazione per formulare un giudizio preciso, ma ho una sensazione inquietante. Ovvero che anche l’immagine di un uomo bianco che massacra a mani nude un uomo nero possa rientrare nell’idea complessiva di disordine sociale che l’immigrazione evoca in una parte dell’opinione pubblica”.


“Importa relativamente che l’immigrato sia vittima: ciò che più conta è che costituisce un fattore perturbante, un elemento di squilibrio, una realtà non integrabile. Rispetto alla quale sono due le strategie possibili: ignorarla (‘l’indifferenza’) o rimuoverla, annullandola nelle categorie di crimine, marginalità, invasione/aggressione”.



Manconi sottolinea: “O la sinistra si decide a elaborare un discorso pubblico sull’immigrazione come componente essenziale della nostra organizzazione sociale (sono oltre 5 milioni gli stranieri regolarmente residenti) e come contributo cruciale alla nostra economia, oppure la questione-immigrazione continuerà a essere gestita dalla destra. Tanto più in questa disgraziata campagna elettorale”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su