Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Tre giornate dei motori a Tradate per celebrare ingresso in rete Anci

colonna Sinistra
Venerdì 24 giugno 2022 - 11:15

Tre giornate dei motori a Tradate per celebrare ingresso in rete Anci

Da oggi a domenica 26 giugno

Tre giornate dei motori a Tradate per celebrare ingresso in rete Anci
Roma, 24 giu. (askanews) – Un weekend all’insegna dell’incontro tra ‘tipicità motoristiche’ ed enogastronomiche del territorio. E’ il filo conduttore delle “Giornate dei Motori” organizzate a Tradate (Varese) da oggi a domenica 26 giugno. La cittadina lombarda è l’ultima in ordine di tempo ad aver aderito (socio n.36) a “Città dei Motori”, la rete Anci che riunisce le eccellenze del Made in Italy motoristico.


La tre giorni ruoterà attorno a due luoghi importanti legati appunto ai motori, il Museo Fisogni e il Museo della Frera, marca di motociclette di eccellenza oggi scomparsa. Il Museo Fisogni è nel guinness come la più grande collezione al mondo di pompe di benzina antiche, ospitata all’interno della storica Villa Castiglioni Fisogni. Lì si ritroveranno club e appassionati di auto e moto d’epoca che esporranno i loro mezzi e parteciperanno alle varie iniziative (motoristiche, culturali ed enogastronomiche) per celebrare l’ingresso di Tradate in “Città dei Motori”.



In particolare domani, alle 18, ci sarà un incontro nelle sale del Museo Fisogni a cui parteciperanno il sindaco di Tradate, Giuseppe Bascialla, il sindaco di Galliate (Novara) Claudiano di Caprio, delegato a rappresentare la Rete Anci e, in collegamento da Maranello, il sindaco e presidente di Città dei Motori Luigi Zironi. Sarà consegnato ufficialmente il cartello stradale che indica l’appartenenza al circuito Anci. Saranno presenti il fondatore del Museo Guido Fisogni e il direttore del Museo Frera, Gianfranco Crosta.


“Città dei Motori è davvero lieta di dare il benvenuto a Tradate tra i Comuni soci – dichiara Luigi Zironi – Con i Musei Fisogni e Frera l’Associazione aggiunge due affascinanti esposizioni appartenenti al patrimonio culturale motoristico del nostro Paese. Siamo certi che l’entrata nel nostro ‘team’ possa portare Tradate, attraverso il gioco di squadra, a valorizzare ulteriormente il proprio territorio, arricchendo allo stesso tempo con i suoi due musei l’offerta ‘griffata’ Made in Italy rivolta ai visitatori dei nostri 36 Comuni”.



Secondo Giuseppe Bascialla, sindaco di Tradate, “c’è un legame storico e inscindibile tra la città e il mondo dei motori. Siamo culla dal 1905 dello storico marchio Frera i cui capannoni, diventati “fabbrica di cultura” e locali aperti alla cittadinanza, sono sede del Museo della Frera e di ben quattro motoclub. Senza dimenticare il gioiello del Museo Fisogni e della sua importante collezione di cimeli delle stazioni di servizio”.


“E’ con grande piacere che il Museo entra a far parte di una comunità fatta di impegno e passione – dice il direttore del Museo Frera Gianfranco Crosta – anche per le nostre tradizioni; ringrazio il sindaco e l’amministrazione di Tradate che, con grande disponibilità e lungimiranza, ci ha permesso di condividere questo progetto”.



All’entusiasmo si unisce Guido Fisogni che sottolinea come “la sinergia tra istituzioni, musei e associazione valorizzerà ancora di più il nostro territorio e il nostro patrimonio. Siamo molto onorati come Museo di ospitare l’incontro che suggella l’adesione di Tradate a Città dei Motori”.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su