Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Omicidio Ziliani, hanno confessato la figlia e il fidanzato

colonna Sinistra
Giovedì 26 maggio 2022 - 15:59

Omicidio Ziliani, hanno confessato la figlia e il fidanzato

Le ammissioni della coppia dopo 8 mesi di carcere

Omicidio Ziliani, hanno confessato la figlia e il fidanzato
Milano, 26 mag. (askanews) – Dopo il suo fidanzato Mirto Milani, anche Silvia Zani ha confessato l’omicidio di Laura Ziliani, la vigilessa di Temù, comune dell’alta Val Camonica in provincia di Brescia, scomparsa l’8 maggio 2021 e ritrovata morta l’8 agosto successivo. Lo si apprende da qualificate fonti investigative bresciane.


Silvia Zani e il fidanzato sono in carcere dal 24 settembre scorso per omicidio premeditato e occultamento di cadavere insieme all’altra figlia della vittima, Paola Zani, sorella minore di Silvia. Secondo la ricostruzione dei magistrati della procura di Brescia, furono le due figlie insieme a Milani a uccidere la vigilessa e a nascondere il cadavere per tre mesi. La vittima fu prima narcotizzata con del boromazepan, un potente sonnifero, ansiolitico e antidepressivo, e poi uccisa per soffocamento.



Un delitto commesso per soldi: le indagini hanno fatto emergere “precisi interessi di natura economica in capo ai protagonisti della vicenda” che “avevano un chiaro interesse a sostituirsi a Laura Ziliani Laura nell’amministrazione di un vasto patrimonio immobiliare”.


fcz/Int2



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su