Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Milano, protocollo Fipe-polizia per sicurezza donne nei locali

colonna Sinistra
Giovedì 12 maggio 2022 - 15:58

Milano, protocollo Fipe-polizia per sicurezza donne nei locali

App YouPol permetterà di segnalare eventuali episodi di violenza

Milano, protocollo Fipe-polizia per sicurezza donne nei locali
Milano, 12 mag. (askanews) – È stato rinnovato il protocollo d’intesa tra Fipe-Confcommercio e la polizia di Stato per promuovere iniziative di formazione e informazione finalizzate a accrescere il livello di sicurezza delle donne nei pubblici esercizi. Bar, ristoranti, discoteche e locali in genere, che a Milano sono 1 ogni 163 abitanti, si promettono così come presìdi di legalità contro la violenza di genere. Uno degli strumenti a disposizione è la App della Polizia YouPol (scaricabile gratuitamente sia per Ios sia per Android) che permetterà di segnalare alle sale operative delle questure episodi di violenza precedendo il messaggio inviato con la dicitura #FIPE per garantire l’immediata riconoscibilità della segnalazione e poter consentire interventi mirati e tempestivi.


La campagna #sicurezzaVera mira anche a coinvolgere il mondo della scuola, in particolare le scuole professionali che aderiscono a Re.Na.I.A., la Rete Nazionale Istituti Alberghieri, introducendo momenti specifici di didattica sulla cultura di genere.



“Il ruolo delle donne è certamente significativo nei pubblici esercizi con il 30% delle imprenditrici e il 51% delle lavoratrici – ha commentato in una nota il presidente di Fipe, Lino Stoppani -. L’attenzione alla sicurezza delle donne comincia sul luogo di lavoro e si sviluppa con la capacità delle nostre imprese, diffuse in modo capillare sull’intero territorio, di poter svolgere un presidio sociale a tutela della legalità contro la violenza di genere. Il rinnovo del protocollo che abbiamo firmato oggi è molto importante: il progetto #sicurezzaVera ha infatti bisogno di una costante collaborazione con le Forze dell’Ordine e di una sempre più diffusa azione di formazione per poter dare agli operatori le conoscenze e gli strumenti d’intervento utili”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su