Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Imprenditore sfuggì ad arresto a dicembre:preso nella Locride

colonna Sinistra
Lunedì 28 marzo 2022 - 07:19

Imprenditore sfuggì ad arresto a dicembre:preso nella Locride

Era ricercato dopo operazione 'Cavallo di Troia'

Roma, 28 mar. (askanews) – Un imprenditore di origine calabrese sfuggito all’operazione ‘Cavallo di Troia’ eseguita a dicembre scorso della Procura di Torino, è stato arrestato nella notte in un garage della locride, a Caulonia.Nell’operazione “Cavallo di Troia” erano state eseguite 8 misure cautelari indagate per reati fiscali, fallimentari – aggravati dall’agevolazione mafiosa – e concorso nell’associazione mafiosa denominata “ndrangheta”, con contestuali provvedimenti di sequestro per 2,5 milioni di euro.In particolare furono individuate dalla Guardia di finanza individuate 3 società operanti nel settore edilizio, ritenute essere poste al servizio di esponenti della ‘ndrina Bonavota, radicata nel territorio di Carmagnola (TO) e collegata all’omonima cosca calabrese.


Gli indagati – tra cui il latitante arrestato – risulterebbero aver gestito le suddette imprese, anche tramite l’utilizzo di prestanome, forti dell’appoggio fornito loro dalla cosca in grado di garantire importanti commesse per la realizzazione di opere nonché la “protezione” in caso di difficoltà. Gli stessi, abbattendo fittiziamente i debiti tributari e previdenziali, avrebbero attuato, altresì, una sorta di doping fiscale, risultando così avvantaggiati rispetto alla concorrenza delle aziende operanti nei medesimi settori.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su