Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Casa, in Lombardia al via primi progetti del Pnrr per 66 mln

colonna Sinistra
Martedì 8 marzo 2022 - 11:41

Casa, in Lombardia al via primi progetti del Pnrr per 66 mln

Lavori dovranno essere conclusi entro il 31 marzo 2026

Casa, in Lombardia al via primi progetti del Pnrr per 66 mln
Milano, 8 mar. (askanews) – In Lombardia partono i primi progetti sull’edilizia residenziale finanziati dal Pnrr, che devono essere ultimati entro il 31 marzo 2026, tra i quali interenti a Milano-Gratosoglio, Varese-Montello e Pavia-ex macello. Gli schemi di convenzione degli interventi sulla qualità dell’abitare sono stati approvati dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Casa e Housing sociale, Alessandro Mattinzoli. Nel concreto si tratta dello schema di convenzione tra Regione Lombardia e Ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, dell’atto d’obbligo tra Regione Lombardia e Aler Milano, Aler Va-Co-MB-Busto Arsizio e Aler Pv-Lo e del Protocollo d’intesa tra Regione Lombardia e Aler Va-Co-MB-Busto Arsizio e Aler Pv-Lo.


Sono atti che regolano l’attuazione dei programmi integrati di rigenerazione urbana approvati nell’ambito del Programma innovativo nazionale per la qualità urbana – PINQuA, che prevedono interventi edilizi sui servizi abitativi e di misure per il riutilizzo di spazi a uso non residenziale. Alle proposte di intervento ammesse a finanziamento sono state complessivamente destinate dal Ministero risorse pari a 66.831.675 euro. A Milano 52.326.675 euro per ‘Gratosoglio 2.0 – Strategie sostenibili per un grande quartiere pubblico’, (soggetto attuatore Aler Milano). Risorse complessivamente per 14.505.000 euro a Varese per gli ‘Interventi Quartiere Montello’ e a Pavia per l’area ‘ex Macello e Riqualificazione energetica edifici s.a.p.’ (soggetti attuatori Aler Varese-Como-Monza Brianza-Busto Arsizio e Aler Pavia-Lodi).



“Si tratta di interventi di alto valore – ha commentato l’assessore in una nota – di cui beneficeranno non solo gli inquilini degli immobili oggetto degli interventi e delle opere edilizie, ma la totalità degli abitanti dei quartieri su cui si interviene. Un’attenzione particolare rivestono le azioni sociali previste dai progetti candidati da Regione Lombardia e ammessi al finanziamento”.


La proposta di intervento per il quartiere Gratosoglio di Milano prevede la progettazione integrale di una serie di edifici collocati nella parte Sud, finalizzata alla qualificazione, illuminazione e sicurezza degli spazi aperti, interventi di efficientamento e di rinnovamento architettonico. Ulteriori interventi, finanziati direttamente da Aler Milano, prevedono la rifunzionalizzazione di un edificio esistente e la creazione di un ‘hub di Quartiere’ per servizi e coworking e, con la creazione di uno spazio verde di aggregazione, la riqualificazione della piazza ‘Senza Nome’, la rifunzionalizzazione delle ex portinerie e il riuso e la valorizzazione di alcuni spazi commerciali dismessi, oltre al progetto pilota per alloggi di supporto alla domiciliarità per la popolazione anziana (progetto ‘CASA 2.0 Servizi strategici per lo sviluppo del quartiere’).



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su