Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, Mattia (Pd): Liceo Righi, non si rompa l’equilibrio

colonna Sinistra
Martedì 22 febbraio 2022 - 15:27

Roma, Mattia (Pd): Liceo Righi, non si rompa l’equilibrio

Episodi sintomatici malessere mondo della scuola

Roma, 22 feb. (askanews) – “Episodi come quello del Liceo Righi sono sintomatici di un malessere che il mondo della scuola sta vivendo e che dobbiamo essere attenti a riconoscere e intercettare. Dobbiamo stare molto attenti a non rompere l’equilibrio tra corpo studentesco, docenti e dirigenti scolastici, istituzioni e comunicazione, ma anzi da questa preziosa alleanza trovare la forza per continuare a costruire ogni giorno, ognuno per le sue competenze, una scuola sempre più inclusiva e accessibile”. Così Eleonora Mattia (Pd), consigliere regionale del Lazio e Presidente IX Commissione Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio.


“Le aule – aggiunge – devono essere luoghi sicuri in cui si coltiva la cultura del rispetto e della non violenza, il che significa rimettere al centro la dignità della scuola come fondamentale agenzia educativa. È significativa la risposta e la maturità dimostrata dal collettivo e da tutte studentesse e gli studenti dell’Istituto che hanno reagito a un episodio infelice e inaccettabile, innescando un ragionamento complessivo sugli stereotipi sessisti dentro la comunità scolastica. Voglio ringraziare la dirigente scolastica del Liceo Righi, Cinzia Giacomobono, l’Anp Lazio e Roma con i Presidenti Cristina Costarelli e Mario Rusconi, la Presidente della Rete degli studenti Medi del Lazio, Camilla Volante, e l’Ufficio scolastico regionale per aver reso l’audizione odierna un momento di confronto autentico e di crescita. Nel pieno rispetto dell’autonomia scolastica, la IX Commissione consiliare è a disposizione per coltivare questo patto sulla scuola e mettere in campo nuovi strumenti e strategie che guardino non a un astratto futuro, ma al presente dei nostri giovani, ai bisogni e alle richieste di diritti delle ragazze e dei ragazzi di oggi”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su