Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Regione Lazio: turismo, siamo preoccupati per i posti di lavoro

colonna Sinistra
Martedì 18 gennaio 2022 - 16:23

Regione Lazio: turismo, siamo preoccupati per i posti di lavoro

Leodori e Corrado, sono a rischio

Roma, 18 gen. (askanews) – “L’allarme lanciato oggi da Federalberghi merita attenzione. Il turismo è il settore che più di tutti è stato colpito dalle limitazioni imposte dal Covid”. Parole di Daniele Leodori, Vicepresidente della Regione Lazio. “Un comparto che, rispetto al 2019, oggi ha perso gran parte del fatturato e che vede, come annunciato da Federalberghi, circa 500 mila posti di lavoro a rischio su tutto il territorio nazionale. Un dato allarmante che desta preoccupazione. Con l’arrivo della pandemia – spiega – come Regione Lazio ci siamo subito attivati per supportare il settore e abbiamo stanziato, in questi due anni, circa 40 milioni di euro per misure dirette a sostegno delle imprese del turismo del nostro territorio. Dobbiamo continuare a difendere i posti di lavoro e sostenere l’intero comparto aiutandolo in questa ripartenza”. “I numeri lanciati da Federalberghi sono indici preoccupanti e delineano lo scenario di una crisi drammatica per il turismo regionale e nazionale senza precedenti” ha sottolineato Valentina Corrado, assessore al Turismo della Regione Lazio. “Le conseguenze, inevitabilmente, si ripercuotono sull’intero indotto economico e sui lavoratori e non possiamo abbandonare donne, uomini e intere famiglie in questo periodo storico così difficile e delicato. Come Regione Lazio abbiamo lavorato prontamente con le Associazioni di categoria e gli operatori della filiera del turismo per sostenere il comparto, ma la situazione necessita azioni condivise e congiunte a più livelli di istituzioni. Per questo, abbiamo avviato dei tavoli di confronto con le parti datoriali e sindacali per gestire l’emergenza del mercato occupazionale e stiamo intervenendo in tutte le sedi istituzionali di confronto con il Governo per chiedere la proroga retroattiva degli ammortizzatori sociali Covid-19, nonché la proroga degli interventi a sostegno delle imprese di settore”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su