Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, Civica Raggi: audizione Catarci su contraddizioni Covid

colonna Sinistra
Giovedì 13 gennaio 2022 - 15:56

Roma, Civica Raggi: audizione Catarci su contraddizioni Covid

"Questione ormai ai limiti dell'inverosimile"

Roma, 13 gen. (askanews) – “La questione circa la mancata o assolutamente inadeguata gestione in Campidoglio dei recenti casi di positività da Covid-19 è ormai ai limiti dell’inverosimile. Dopo le incredibili dichiarazioni dell’assessore al Decentramento, Partecipazione e Servizi al Territorio per la Città dei 15 minuti, Andrea Catarci, sulle ‘maccheroniche’ procedure seguite, oggi Il Messaggero riporta il parere del medico competente del Dipartimento Risorse Umane, che contrasta con i metodi che sarebbero stati adottati”. Così, in una nota Antonio De Santis, presidente del gruppo capitolino Lista Civica ‘Virginia Raggi’ – Ecologia e Innovazione. “Di fronte alla singolarità di tutto questo, sono sempre più perplesso – spiega De Santis -: il Governo, con apposite circolari, richiede e consente alle Amministrazioni pubbliche di programmare lo smart working su base plurimensile. Ebbene, perché il Campidoglio continua a non applicare queste disposizioni? Inoltre, proprio durante l’attuale picco pandemico, si vanno anche ad aggiungere questi episodi molto gravi, davvero imbarazzanti”. In secondo luogo, continua De Santis: “dopo le sue ammissioni, l’Assessore il giorno dopo ha smentito se stesso, affermando che, invece, tutto è stato fatto secondo le regole e, in via precauzionale, qualche dipendente è stato mandato in ferie anticipate. Dunque, delle due, l’una: quando dice il vero Catarci? Nell’intervista al quotidiano o nel suo successivo comunicato stampa? E’ evidente che, rispetto a tutto ciò, occorre chiarire al più presto”. “Se, nell’ambito dell’Ufficio di Presidenza – conclude De Santis – di cui abbiamo già richiesto la convocazione – tale chiarezza non verrà data, chiederemo di audire l’assessore in commissione Trasparenza perché è necessario che sia Catarci che il sindaco Gualtieri, in qualità di delegato al Personale, vengano con urgenza a riferire”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su