Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Covid, Zaia: chirugia a Treviso ha lavorato incessantemente

colonna Sinistra
Giovedì 13 gennaio 2022 - 12:12

Covid, Zaia: chirugia a Treviso ha lavorato incessantemente

Il presidente della Regione Veneto: "Grazie ai medici"

Treviso, 13 gen. (askanews) – “Mi complimento con l’intera squadra del reparto di Chirurgia 2 dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso (Ulss 2) che dimostra, numeri alla mano, di essere riuscita a contrastare la pandemia garantendo risposte puntuali ed efficaci ai pazienti oncologici e non che, nel corso di quest’anno, hanno necessitato di interventi urgenti e, comunque, entro i 30 giorni, come da normativa”. Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, plaude di fronte ai buonissimi risultati della Chirurgia della Marca “che rappresenta, con questo impegno, anche il lavoro di tanti altri sanitari veneti che, ormai da due anni, continuano coraggiosi a garantire prestazioni e servizi per la salute dei nostri cittadini”. “Rispetto al 2020, infatti, gli interventi chirurgici urgenti e in elezione, quest’anno, sono aumentati del 5 per cento, mentre quelli rivolti alle patologie tumorali (in particolare quelle riguardanti il fegato, le vie biliari e il pancreas) hanno registrato un incremento dell’11 per cento. Questo sta a significare che, non solo l’attività non si è arrestata in un momento decisamente difficile per colpa del Covid-19, ma che i nostri medici “angeli custodi”, pancia a terra, non si sono arresi per il bene della comunità” osserva Zaia.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su