Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, M5S: assessore attacca Campidoglio su Covid, chiarisca

colonna Sinistra
Mercoledì 12 gennaio 2022 - 17:03

Roma, M5S: assessore attacca Campidoglio su Covid, chiarisca

'Interrogazione al sindaco: chiarezza o dimissioni'

Roma, 12 gen. (askanews) – “Con un’incredibile intervista rilasciata oggi al Messaggero (‘Nuovo cluster in Campidoglio: Qui precauzioni artigianali´) l’assessore Andrea Catarci ammette che il Campidoglio non ha saputo gestire i casi di positività degli ultimi mesi. Nella stessa intervista Catarci attribuisce la responsabilità alle (non) procedure delle Risorse Umane: dà quindi la colpa al sindaco Gualtieri che ha trattenuto per sé la delega al personale. Nell’articolo lo stesso Catarci definisce ‘artigianali´ le misure di prevenzione e sicurezza adottate”. Lo dichiara in una nota la capogruppo del M5S capitolino Linda Meleo. “È utile ribadire come sia di fondamentale importanza intervenire all’interno degli uffici con la massima risolutezza e celerità per prevenire e/o contenere al massimo la diffusione del virus, adottando tutte le misure previste a tale scopo – aggiunge Meleo -. E l’azione degli assessorati dovrebbe essere improntata alla tutela della salute e al rispetto dei lavoratori e di quanti abbiano accesso ai suddetti uffici. Con una interrogazione chiederemo al sindaco chiarezza sulle procedure attivate nel caso specifico a fronte di eventuali casi di positività che potrebbero essere stati sottovalutati col rischio del propagarsi del virus. Chiederemo, nello specifico: quali misure di sicurezza e contenimento siano state adottate per eventuali casi di positività in assessorato; se le persone a stretto contatto con i casi Covid siano state poste in quarantena; se il sindaco sia a conoscenza della situazione e se sia sua intenzione chiedere al proprio assessore come siano effettivamente andate le cose. Ora basta leggerezze, gli staremo col fiato sul collo finché Catarci non ci avrà dato debite spiegazioni: altrimenti si dimetta”, conclude Meleo.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su