Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Vaticano: nominati 25 coordinatori Dipartimento per il Benessere Integrale

colonna Sinistra
Sabato 18 dicembre 2021 - 19:06

Vaticano: nominati 25 coordinatori Dipartimento per il Benessere Integrale

Della Pontificia Accademia Mariana Internationalis

Vaticano: nominati 25 coordinatori Dipartimento per il Benessere Integrale
Roma, 18 dic. (askanews) – Nominati i 25 coordinatori del Dipartimento per il Benessere Integrale della Pontificia Accademia Mariana Internationalis.


Le attività del Dipartimento sono orientate a costruire un vero e proprio cantiere sulla buona governance, luogo di pensiero e di azione. L’obbiettivo è creare una nuova cultura politica che adotti concetti quali rispetto, equità, valutazione d’impatto in un’unica visione sistemica, integrale.



Per questo sono stati definiti 25 comitati internazionali, affidati a 25 coordinatori appartenenti al mondo scientifico, accademico, politico, imprenditoriale, associativo:


– Ambienti, comunità, persona e benessere integrale Coordinatore prof. Giuseppe BUFFON



– Ecologia integrale, diritti umani, giurisprudenza e relazioni internazionali Coordinatore prof. Paolo CANCELLI


– Ecologia Integrale e giurisdizione Coordinatore prof. Claudio FRANCHINI



– Benessere integrale e rispetto dell’ambiente Coordinatrice dott.ssa SIlvia PAPARELLA


– Sfide tecnologiche nel contesto del benessere integrale Coordinatore dott. Giuseppe TORRE


– Mondi digitali, sicurezza e benessere delle persone e delle comunità Coordinatore dott. William NONNIS


– Benessere integrale, persona e comunità Coordinatore prof. Marco GUZZI


– Economia del Benessere Integrale Coordinatore prof. Mario BIGGERI


– Salute e benessere della comunità Coordinatrice prof.ssa Maria Grazia MARCIANI


– Lavoro e benessere integrale Coordinatore prof. Leonardo SALVEMINI


– Impresa e benessere delle comunità Coordinatore dott. Emanuele PLATA


– Finanza, credito e benessere delle comunità Coordinatore prof. Amedeo MANZO


– Turismo e benessere dei luoghi Coordinatrice prof.ssa Wittfrida MITTERER


– Benessere integrale come parametro per la valutazione d’impatto Coordinatore prof. Leonardo ALAIMO


– Benessere integrale e comunicazione sociale Coordinatore prof. Fabio BOLZETTA


– Educazione e benessere integrale Coordinatrice prof.ssa Rosa DE PASQUALE


– Alimentazione e benessere integrale Coordinatrice dott.ssa Elena ALQUATI


– Benessere integrale, amministrazione della giustizia, reinserimento Coordinatore prof. Alberto GAMBINO


– Cittadinanza e benessere: verso un Patto per il benessere integrale e per la rigenerazione equa e sostenibile del territorio Coordinatore dott. Michele LASTILLA


– Benessere integrale, partecipazione, coesione sociale e territoriale Coordinatore prof. Silvano CACCIARI


– Sport: tra valore preventivo, promozione di relazioni sociali e scambi culturali Coordinatore prof. Daniele MASALA


– Servizi territoriali alla persona e alle famiglie e persone con disabilità Coordinatore dott. Vincenzo ZOCCANO


– Arte, cultura e benessere integrale Coordinatore prof.Giovanni Emidio PALAIA


– Disagi psichici, sociali, culturali e benessere integrale Coordinatrice dott.ssa Lorena TRETA


– Ruolo della spiritualità e della religiosità nel benessere integrale Coordinatore prof. Lluis OVIEDO


Per Padre Cecchin, Presidente Pami, “Il benessere integrale è oggi una priorità che riguarda tutta l’umanità che vive in un ambiente che dobbiamo custodire e migliorare. La nostra Accademia ha voluto creare questo dipartimento guardando alla donna che ha reso Gesù nostro fratello dandole una casa, dove ha potuto crescere “in età, sapienza e grazia”. Così, anche noi desideriamo che la nostra Accademia sia questo luogo dove la comunità sociale e scientifica si ritrova in un dialogo aperto per studiare e proporre nuove strade su cui tutti possiamo impegnarci per il bene comune”


Filomena Maggino, Coordinatrice del Dipartimento, ha dichiarato: “Si sta consolidando sempre più la convinzione che le fragilità che hanno trasformato un’epidemia in emergenza (prima sanitaria, poi economica e quindi sociale) sono state create dal non aver posto per anni e decenni il benessere al centro delle visioni, delle attenzioni e delle valutazioni dei paesi e dei singoli individui. Occorre rimettere il benessere dei singoli e delle comunità al centro delle decisioni e delle conseguenti azioni. La cosiddetta “ripartenza” può utilizzare molti strumenti e diverse strategie che devono però essere orientati verso un unico obbiettivo, il benessere dei cittadini che è necessariamente anche benessere delle comunità, dei territori e dell’ambiente, in un’unica visione sistemica. A tal fine, occorre creare una nuova cultura politica che adotti concetti quali rispetto, equità, valutazione d’impatto: questo è il principale obbiettivo del dipartimento Benessere Integrale”.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su