Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Abruzzo, Marsilio: estensione rete Tent-T risultato storico

colonna Sinistra
Giovedì 16 dicembre 2021 - 16:48

Abruzzo, Marsilio: estensione rete Tent-T risultato storico

Il presidente in videoconferenza con il ministro Giovannini

Pescara, 16 dic. (askanews) – L’estensione dei Corridoi europei della rete Tent-T al sistema infrastrutturale abruzzese nel processo di revisione del Regolamento UE sui corridoi di trasporto è una prospettiva concreta. La Commissione Europea ha presentato la relativa proposta legislativa che porterà in Parlamento Europeo per la revisione del regolamento comunitario e che inserisce la dorsale adriatica da Ancona fino a Foggia, e quindi anche l’Abruzzo, nelle reti europee.


Oggi a Pescara, in Regione, il presidente della Giunta regionale abruzzese Marco Marsilio, in videoconferenza con il ministro per le Infrastrutture e la Mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, e con i presidenti delle Regioni Marche, Francesco Acquaroli, Puglia, Michele Emiliano, e Molise, Donato Toma, ha voluto ribadire l’importanza di un risultato che non ha esitato a definire storico. All’incontro con i giornalisti erano presenti anche il sottosegretario alle Infrastrutture, Umberto D’Annuntiis, l’assessore Nicola Campitelli ed il direttore del Dipartimento Trasporti, Emidio Primavera oltre al consigliere regionale Guerino Testa.



“Finalmente c’è la prospettiva di collegamenti seri, di alta capacità ed alta velocità – ha esordito- che possono consentire all’Abruzzo di dotarsi delle connessioni necessarie sia nella direttrice nord-sud sia, riguardo alla portualità, nella direttrice est-ovest. L’Abruzzo era completamente escluso dai Corridoi europei della mobilità – ha ricordato – ma, grazie alla battaglia condotta insieme alle altre Regioni adriatiche vicine a noi ed al sostegno del ministero, siamo riusciti a fare in modo che il Commissario europeo competente riconoscesse questo nostro diritto,. MI piace ricordare – ha aggiunto – che questa rappresenta la più significativa revisione-variazione rispetto a centinaia di proposte arrivate da tutta Italia. Segno che è stata prodotta una proposta articolata e convincente”.


“La proposta presentata dal Commissario europeo ai Trasporti – ha aggiunto Marsilio – comprende anche il riconoscimento del porto di Civitavecchia che si colloca al capo opposto, sul Tirreno, rispetto ai nostri porti di Pescara ed Ortona che entrano anch’essi a far parte della rete. Questa circostanza – ha spiegato – precostituisce le condizioni positive per poter realizzare e far riconoscere anche un collegamento trasversale sul quale stiamo già lavorando e rispetto al quale già ci sono importanti investimenti”. Intanto, riguardo alle scadenze temporali legate alla spesa delle risorse, entro il 2026 dovranno essere spesi i fondi del PNRR, il Piano nazionale di ripresa e resilienza.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su