Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • A Palermo hub a misura di bimbo per la vaccinazione dei piccoli

colonna Sinistra
Giovedì 16 dicembre 2021 - 15:17

A Palermo hub a misura di bimbo per la vaccinazione dei piccoli

Musumeci: "Compiere atto d'amore nei confronti dei propri figli"

Palermo, 16 dic. (askanews) – Ha preso il via anche a Palermo la campagna vaccinale destinata ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Nell’hub della Fiera del Mediterraneo è stato allestito un padiglione interamente “a misura di bambino” con palloncini colorati, giochi, poster dei personaggi dei cartoni animati e tanti volontari-clown per accogliere i piccoli e i loro genitori. E l’attestato di “Super eroe” consegnato a tutti i bambini che hanno ricevuto la loro dose.


“Volevamo che questa occasione fosse una festa – ha detto il commissario per l’emergenza Covid di Palermo Renato Costa -. Una festa che deve servire intanto a far star bene i bambini e tranquillizzare i genitori, e a festeggiare l’inizio di una cosa che ci può ulteriormente fare sperare, cioè la vaccinazione di questa fascia d’età. Come di solito è successo per altre situazioni pandemiche, come il vaiolo o la poliomielite, la vaccinazione dei bambini è sempre l’inizio della fine e quindi la speranza è che vaccinando tutti i bambini intanto proteggiamo loro, che è la cosa più importante, e poi evitiamo che possano essere diffusori di malattia, che è un’altra cosa terribile. Solo così potremo tornare a riappropriarci della nostra vita”.



Tanti i genitori che hanno accompagnato i figli all’appuntamento col siero. Una scelta ponderata che nonostante in alcuni casi non sia stata presa con facilità, viene riconosciuta come unica via di uscita dalla paura del Covid. “E’ una fascia d’età che effettivamente rimaneva fuori da questa prevenzione e quindi perchè no. Sono molto d’accordo””, spiega una mamma che su chi nutre ancora dubbi dice: “Non mi sento di giudicare, perchè sono scelte troppo personali. Indubbiamente lo si fa prima per i propri figli e poi per il resto della comunità. Però non mi sento di giudicare perchè le paure sono tante e io non sono stata esule da questo. Quindi non diciamo che l’abbiamo fatto a cuor leggero, ma l’abbiamo fatto per coscienza”.


A salutare i bambini e i loro genitori, oltre che naturalmente i medici e gli infermieri anche il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che ricordando come l’Isola non sia ancora in una situazione di emergenza sul fronte contagi, ha invitato tutti a mettere da parte i dubbi e vaccinarsi. “Compiere un atto d’amore nei confronti dei propri figli, dei bambini che stanno dimostrando di essere, a volte, più coraggiosi degli adulti – ha detto Musumeci -. E’ importante dover prevenire. Noi ancora in Sicilia siamo lontani dalla zona d’emergenza e appunto per questo dobbiamo attrezzarci per sperare di restarci lontani. I bambini sono più fragili, più vulnerabili e coprire la fascia dai 5 agli 11 anni diventa un passaggio fondamentale in questa vasta campagna di prevenzione che, almeno finora, ci ha tenuti esclusi dalle situazioni particolari che si registrano invece in altre Regioni italiane”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su