Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Omicidio Prato, latitante arrestato con blitz delle forze speciali

colonna Sinistra
Lunedì 6 dicembre 2021 - 21:14

Omicidio Prato, latitante arrestato con blitz delle forze speciali

Stefano Marrucci è accusato dell'omicidio di Gianni Avvisato, per prenderlo intervenuto il Gis

Omicidio Prato, latitante arrestato con blitz delle forze speciali
Firenze, 6 dic. (askanews) – Lo hanno sorpreso i carabinieri nel sonno, in un affittacamere di Firenze: si è conclusa così la latitanza di Stefano Marrucci, 55 anni, che per 12 giorni era riuscito a nascondersi. E’ accusato di aver ucciso lo scorso 24 novembre a Cameana (Prato), con una pistola calibro 9 il 38enne personal trainer e cameriere Gianni Avvisato. In precedenza, proprio all’indomani del delitto, era stato arrestato Andrea Costa, 35enne, che ora secondo gli inquirenti non avrebbe però ucciso Avvisato, ma avrebbe solo fatto da autista per l’agguato. Marrucci è stato arrestato in un affittacamere in via Catalani, a Firenze. I carabinieri di Prato si erano messi sulle sue tracce anche grazie alle indicazioni di Costa e hanno atteso la notte, data la pericolosità del latitante, che già nel 1987 aveva ucciso a Prato il boss della mafia catanese Agostino Mirabella. All’epoca Marrucci aveva solo 22 anni. Condannato a 20 anni, evase nell’ aprile del 1998 e fu arrestato nuovamente un mese più tardi.


Il blitz che ha portato di nuovo al suo arresto, per l’omicidio del cameriere di Prato, è stato condotto dagli uomini del Gruppo di intervento speciale (Gis) dei carabinieri, che hanno sfondato la porta col mitra puntato, usando granate stordenti per renderlo inoffensivo. Accanto a sé aveva una pistola calibro 9×19, con colpo in canna, probabilmente l’arma usata per uccidere Avvisato, e che risulta rubata nel 2014 da un’abitazione in provincia di Livorno. Marrucci è ora in custodia cautelare nel carcere di Prato, con le accuse di omicidio aggravato, detenzione e porto di arma da fuoco.



(di Marco Bazzichi)




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su