Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Violenza donne, Zingaretti: il Lazio stanzia quasi 2 milioni

colonna Sinistra
Giovedì 25 novembre 2021 - 13:45

Violenza donne, Zingaretti: il Lazio stanzia quasi 2 milioni

Le azioni della Regione in contrasto al fenomeno

Roma, 25 nov. (askanews) – Quasi 2 milioni di euro destinati ad iniziative di prevenzione e contrasto alla violenza di genere. La Regione Lazio va avanti nel suo impegno sul tema e oggi in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il Presidente, Nicola Zingaretti, l’Assessore regionale alle Pari Opportunità, Enrica Onorati, e la Presidente della Commissione regionale Pari opportunità, Eleonora Mattia, hanno illustrato alla stampa il programma che punta a colpire il fenomeno della violenza di genere. Gli interventi e le azioni previste vengono rifinanziate grazie alla legge regionale 4/2014 per un totale di 1 milione e 875mila euro, raddoppiando quasi i fondi rispetto all’anno precedente – ha spiegato Enrica Onorati.


Molte le misure illustrate, tra queste 300mila euro per un bando rivolto ai Comuni e alle reti di Comuni del Lazio, in collaborazione con le associazioni del terzo settore con esperienza in materia di contrasto alla violenza di genere e alla promozione delle pari opportunità, per promuovere progetti di sensibilizzazione, prevenzione, informazione contro la violenza maschile sulle donne e la promozione della cultura delle pari opportunità. 80mila, invece, per finanziare azioni di educazione, sensibilizzazione, formazione e promozione sui temi delle pari opportunità e del contrasto alla violenza di genere in collaborazione con musei, fondazioni, associazioni e istituzioni.



Ma le misure non si fermano qui – ha spiegato Eleonora Mattia – e tra le azioni di protezione e sostegno alle donne di violenza ci sono inoltre 300mila euro per il sostegno agli orfani delle vittime di femminicidio residenti nel Lazio e sino al 29° anno di età compiuto per un importo di 10mila euro l’anno, raddoppiando la cifra prevista sino al 2020 e 268mila euro per l’istituzione di nuovi Centri antiviolenza nella Città Metropolitana di Roma Capitale e nelle province di Viterbo, Frosinone e Latina. 200mila euro poi verranno impiegati per l’attivazione di tre Centri antiviolenza presso gli Atenei del Lazio – aperti a tutte le donne, non solo studentesse – per il contrasto alla violenza di genere, oltre alla diffusione della cultura del rispetto e della parità. Quasi 250mila euro sono destinati all’ampliamento di un sistema integrato di protezione delle vittime di violenza di genere, nell’ambito del Protocollo di intesa con la Procura Generale della Repubblica e l’Ordine degli Psicologi del Lazio. Diverse anche le risorse messe a disposizione per la promozione e la comunicazione: 300mila euro per la realizzazione di una campagna di comunicazione e sensibilizzazione sul contrasto alla violenza di genere e di iniziative per la promozione dell’empowerment delle donne.


“Contro la violenza sulle donne – ha detto Onorati – la Regione Lazio è pioniera e lo facciamo raddoppiando il fondo degli orfani di femminicidio. Perché dietro un femminicidio ci sono sempre figli che restano e che noi prendiamo in carico, come Regione, fino al 29esimo anno di età. Lo facciamo attraverso l’implementazione della nostra rete, che è cresciuta moltissimo negli anni di governo del presidente Zingaretti, con nuovi ulteriori centri antiviolenza, 28 in tutto il territorio. E poi una novità rappresentata dal centro antiviolenza all’interno degli atenei del Lazio”.



“La parità di genere, sul lavoro, la parità salariale, non è solo un diritto fondamentale ma condizione necessaria per contrastare discriminazioni e violenze” ha detto Mattia.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su