Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sanità, seconda giornata ON.E.: oncoematologia tra Covid e innovazione

colonna Sinistra
Mercoledì 24 novembre 2021 - 16:49

Sanità, seconda giornata ON.E.: oncoematologia tra Covid e innovazione

Domani evento online con esperti e stakeholders

Sanità, seconda giornata ON.E.: oncoematologia tra Covid e innovazione
Roma, 24 nov. (askanews) – Lo stato dell’arte dell’ematologia e dell’emato-oncologia, in particolare in epoca Covid. È il cuore dell’evento online ON.E., che domani vedrà la seconda giornata di lavoro dopo quella che si è tenuta in versione ibrida lo scorso 21 giugno. L’incontro, organizzato da Koncept, prende spunto da ciò che è emerso dal 48° Congresso nazionale di SIE, la Società Italiana di Ematologia. Al confronto parteciperanno tutti gli stakeholders con l’obiettivo di condividere progetti e produrre comunicazioni aggiornate sui temi in discussione.


Tra i temi trattati ci saranno le malattie linfoproliferative, la gestione del mieloma, le neoplasie mieloidi, le reti in ematologia, terapie innovative come Car-T. Un focus particolare sarà dedicato alla gestione del mieloma multiplo e in particolare al progetto voluto da Regione Toscana, Scuola Sant’Anna di Pisa e ARS Toscana sulla ‘governance per patologia’, con l’obiettivo di misurare gli impatti di esito, costo e qualità della vita di una innovazione terapeutica dell’intero ciclo di gestione del paziente con mieloma.



Tra gli ospiti presenti ai lavori (che andranno avanti dalle 9.40 alle 18.30) ci saranno Alessandro Maria Vannucchi, professore Ordinario di Ematologia dell’Università di Firenze; Monica Bocchia, direttore UOC Ematologia Azienda Ospedaliera Universitaria Senese; Mario Petrini, direttore Unità Operativa Ematologia Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana; Paolo Corradini, titolare della cattedra di Ematologia dell’Università degli Studi di Milano; Roberto Foà, professore emerito di Ematologia della Sapienza di Roma; Adriano Venditti, professore associato di Ematologia presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata; Sara Galimberti, professore Associato di medicina clinica e sperimentazione dell’Università di Pisa; Paola Guglielmelli, professore Associato di Ematologia, Università di Firenze, Responsabile del Centro Ricerca e Innovazione delle Malattie Mieloproliferative, AOU Careggi, Firenze; Marco Vignetti, presidente della fondazione GIMEMA, Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto; Gianni Amunni, direttore Generale ISPRO; Fabrizio Pane, professore ordinario di Ematologia e direttore U.O.C. Ematologia e Trapianti di Midollo, Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli; Matteo Giovanni Della Porta, professore Ordinario di Ematologia, Humanitas University, IRCCS Humanitas Cancer Center, Milano; Giuseppe Turchetti, professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese Istituto di management, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa


Previste anche interviste, in esterno, ad alcuni dei principali stakeholders, tra cui Gianpietro Briola, presidente AVIS, Alberto Bosi, presidente Firenze AIL.



I lavori potranno essere seguiti sulla piattaforma global.klive.it.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su