Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Turismo, rilancio Th Resorts: acquisizioni in Italia ed estero

colonna Sinistra
Giovedì 14 ottobre 2021 - 19:25

Turismo, rilancio Th Resorts: acquisizioni in Italia ed estero

Venerdì 15 ottobre apre il Carpegna Palace Domus Mariae a Roma

Rimini, 14 ott. (askanews) – Il gruppo Th Resorts prosegue nel suo piano di rilancio con nuove acquisizioni: entro l’estate in Sardegna e Sicilia e, successivamente, all’estero. Venerdì 15 ottobre a Roma verrà invece aperto il Th Roma Carpegna Palace Domus Mariae, in via Aurelia 481.


“Stiamo lavorando per rendere il brand Th sempre più appealing, per attrarre talenti da far crescere nel settore, depotenziato da una grave mancanza di prospettiva” ha spiegato il direttore centrale operations e risorse umane, Lorenzo Bighin, alla presentazione dei nuovi progetti a medio termine del gruppo al Ttg di Rimini, il salone del turismo mondiale.



In un contesto dove il turismo nelle città d’arte è in evidente ripresa, ma ancora lontano dai livelli del 2019, l’apertura del nuovo hotel nella struttura di proprietà dell’Azione Cattolica, è “una nuova iniezione di fiducia” da parte dell’azienda che ha preso in gestione per 15 anni l’albergo della capitale.


Durante l’incontro “In viaggio verso nuovi orizzonti” al Ttg di Rimini, i manager di Th hanno anticipato le prossime acquisizioni “entro la prossima estate” che porteranno a aprire “nuove posizioni di lavoro”. “Stiamo lavorando per rendere il brand Th sempre più appealing, per attrarre talenti da far crescere nel settore, depotenziato da una grave mancanza di prospettiva” ha aggiunto Bighin.



Per farlo continua l’impegno dell’azienda nella formazione con il progetto della Fondazione scuola italiana di ospitalità in collaborazione con Cassa depositi e prestiti. “Insieme a Ca’ Foscari, Sio ha lanciato il primo corso di laurea, interamente in inglese, in Hospitality innovation and e-Tourism, al quale faranno seguito altri corsi e master per rilanciare la formazione nel settore e preparare i manager del domani” ha spiegato Giulio Contini, direttore generale Scuola italiana di ospitalità. “A novembre partirà la prima classe del corso di Laurea, 40 studenti da tutto il mondo selezionati tra 150 candidature arrivate da quattro continenti, segno di una grande attenzione al nostro Paese, culla di un modello ovunque imitato di accoglienza”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su