Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sicilia ed Emilia Romagna rinnovano partnership Istituto Rizzoli

colonna Sinistra
Giovedì 14 ottobre 2021 - 12:55

Sicilia ed Emilia Romagna rinnovano partnership Istituto Rizzoli

Il progetto è arrivato al suo decimo anno di vita

Palermo, 14 ott. (askanews) – Un hub per l’ortopedia oncologica e per altre patologie curabili solo in centri specialistici al di fuori dell’Isola e, in alcuni casi, all’estero. Con questo principale obiettivo la Regione Siciliana ha rinnovato, per dieci anni, l’intesa con la Regione Emilia-Romagna e l’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna.


I contenuti della convenzione sono stati illustrati a Palazzo Orléans dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, dall’assessore alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, dal direttore generale del dipartimento per la pianificazione strategica dell’assessorato alla Salute della Sicilia, Mario La Rocca, e dal direttore generale dell’Irccs Rizzoli di Bologna, Anselmo Campagna.



L’intesa prevede, tra gli altri contenuti, che nel dipartimento Rizzoli-Sicilia di Bagheria, in provincia di Palermo, vengano potenziate le attività di alta specializzazione orientate all’ortopedia oncologica, dell’arto superiore, pediatrica, vertebrale e di riabilitazione. La convenzione punta a significativi elementi di razionalizzazione della spesa.


“Il cuore di questa nuova intesa è rappresentato da un sistema unico di prenotazione tra la Sicilia e Bologna – dichiara l’assessore Razza – che permetterà di curare al Rizzoli di Bagheria, che lo ricordiamo è un ospedale pubblico, tutti i pazienti siciliani contribuendo così a un’ulteriore riduzione della mobilità passiva già in graduale decrescita negli ultimi anni”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su