Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • No Green Pass, pm: usati bastoni e spranghe di ferro

colonna Sinistra
Mercoledì 13 ottobre 2021 - 13:22

No Green Pass, pm: usati bastoni e spranghe di ferro

Le accuse contestate nella richiesta di convalida degli arresti

Roma, 13 ott. (askanews) – “Bastoni, spranghe di ferro e altri oggetti atti ad offendere”. Sono queste le armi usate nel corso dei disordini avvenuti in occasione della manifestazione contro il Green Pass di sabato, a Roma. I pubblici ministeri nella richiesta di convalida degli arresti eseguiti per i disordini e l’assalto alla sede Cgil ricostruiscono danni e violenze. Le accuse di devastazione e resistenza e minaccia pluriaggravata a pubblico ufficiale in concorso con altri. Le fattispecie sono attribuite a carico di Roberto Fiore, Giuliano Castellino, Pamela Testa, Luigi Aronica, Biagio Passaro e Salvatore Lubrano.


I pubblici ministeri nel capo di imputazione spiegano che Castellino e gli altri hanno “usato violenza e minaccia nei confronti di agenti della polizia di Stato che stavamo svolgendo un atto del loro ufficio”. Il riferimento degli inquirenti è qui al “cordone” creato “per evitare azioni di violenza e posto anche a tutela del sindacato”. Le aggravanti fissano ulteriori responsabilità per gli indagati: l’aver minacciato e aggredito “gli operanti” agendo “in numero superiore a 5 persone” nel corso “della manifestazione e commettendo il fatto con bastoni, spranghe di ferro e altri oggetti atti ad offendere”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su