Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Concorsopoli a Voghera: misure cautelari e perquisizioni

colonna Sinistra
Mercoledì 13 ottobre 2021 - 10:00

Concorsopoli a Voghera: misure cautelari e perquisizioni

Sei indagati a Pavia per assunzioni pilotate nella Pa

Concorsopoli a Voghera: misure cautelari e perquisizioni
Milano, 13 ott. (askanews) – Due concorsi “truccati” per l’assunzione del Responsabile Operativo e di altri 13 impiegati tecnico amministrativi a tempo indeterminato in una società posseduta al 100% da una municipalizzata di Voghera, comune in provincia di Pavia. Per questa accusa la Guardia di Finanza ha eseguito misure cautelari – sospensione dall’esercizio di ogni pubblico ufficio o servizio – e numerose perquisizioni locali e informatiche nelle province di Pavia, Milano, Brescia e Modena, nei confronti di 6 indagati e di due società a partecipazione pubblica finite al centro di un’indagine della procura pavese.


Le misure cautelari costituiscono l’epilogo delle indagini condotte dalle Fiamme Gialle di Voghera a carico 8 persone sotto accusa per gravi reati contro la Pubblica Amministrazione. Gli illeciti a vario titolo contestati sono induzione indebita a dare o promettere utilità, abuso d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e falso ideologico commesso dal pubblico ufficiale in atti pubblici. Tutti reati commessi da ex dirigenti, funzionari pubblici e professionisti nell’ambito dell’ambito della cosidetta “concorsopoli vogherese”.



Le indagini, durate circa due anni, hanno inizialmente riguardato i componenti del Consiglio di Amministrazione di una delle due societa e le presunte irregolarità nella procedura di selezione di un dirigente che ricoprisse la carica di Responsabile Operativo a tempo indeterminato. I finanzieri hanno scoperto che tre ex dirigenti – oggi destinatari di misura cautelare sospensiva, in particolare la Presidente, la VicePresidente e un consigliere d’amministrazione – avevano bandito il concorso per l’assunzione del Direttore Operativo predisponendo un avviso pubblico “cucito su misura” sulle caratteristiche della persona da favorire, poiché i requisiti richiesti erano chiaramente modellati sulle esperienze lavorative dell’unico candidato e futuro dirigente pubblico.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su