Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sardegna, 4 progetti Università Cagliari al Maker Faire 21 di Roma

colonna Sinistra
Mercoledì 6 ottobre 2021 - 11:24

Sardegna, 4 progetti Università Cagliari al Maker Faire 21 di Roma

Università di Cagliari alla più grande fiera europea di creatività

Cagliari, 6 ott. (askanews) – L’Università di Cagliari partecipa con quattro progetti alla Maker Faire 2021, la più grande fiera di innovazione e creatività in Europa che si svolgerà a Roma dall’8 al 10 ottobre.


Sarà la dottoranda Vittoria Frau, del Dipartimento di Matematica e Informatica, componente del laboratorio CG3HCI, a presentare il prototipo Ecarrules4All. Il progetto, nato all’interno del gruppo di lavoro coordinato da Lucio Davide Spano, ha sviluppato un’applicazione che consentirà a utenti non programmatori di creare in autonomia degli spazi di realtà virtuale.



Il team di ricerca si compone dei docenti Ivan Blecic e Gianmarco Cherchi e degli studenti, borsisti e dottorandi Valentino Artizzu, Riccardo Macis, Vittoria Frau, Alessandro Tola, Davide Fara e Luca Pitzalis.


Fra i progetti dell’Ateneo presenti alla Maker Faire 2021 c’è Acuadori, finanziato dalla Regione Sardegna, e che ha messo insieme i due atenei della Sardegna e tre aziende del territorio regionale (Abika, Cantine Su’Entu, Cooperativa Viticultori della Romangia) per sviluppare una nuova piattaforma tecnologica concepita per migliorare la gestione delle risorse idriche nella produzione vitivinicola.



Un’intera piattaforma costituita da 12 dispositivi e 24 sensori è stata installata in due diversi vigneti di azienda sarde con caratteristiche molto differenti fra loro: la cantina Su’Entu a Sanluri e la Cooperativa della Romangia, e ha operato per tutta l’estate con risultati molto promettenti.


Il sistema Pma (People Mobility Analytics) che sarà presentato alla Maker Faire 2021 è invece sviluppato nell’ambito del progetto Monifive, coordinato da Luigi Atzori, docente di Programmazione del Dipartimento di Ingegneria elettrica e elettronica, che ha per oggetto la sperimentazione delle tecnologie del 5G, grazie a un finanziamento del MISE (Asse II del programma di supporto tecnologie emergenti, FSC 2014-2020).



Le sperimentazioni sono in corso nella città di Cagliari in punti fissi e nei mezzi di trasporto pubblico e nella città di Guspini. DoMoMEA, un progetto coordinato da Danilo Pani del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, partecipa al contest MAKEtoCARE promosso da Sanofi tra gli eventi di Maker Faire. Si può votare sulle storie Instagram nel profilo di Sanofi.


Il progetto, finanziato da Sardegna Ricerche con fondi POR FESR 2014/2020, è guidato da tre gruppi di ricerca: il team di Pani, il gruppo di Andrea Cereatti del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Sassari e la squadra di Marco Monticone del Dipartimento di Scienze Mediche e Sanità Pubblica dell’Ateneo cagliaritano.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su