Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • A San Marino “Sommelier Coach Live”, le eccellenze in scena per tre giorni

colonna Sinistra
Mercoledì 15 settembre 2021 - 19:35

A San Marino “Sommelier Coach Live”, le eccellenze in scena per tre giorni

200 partecipanti e oltre 30 ore in aula

A San Marino “Sommelier Coach Live”, le eccellenze in scena per tre giorni
Roma, 15 set. (askanews) – Cala il sipario, a San Marino, del “Sommelier Coach Live”, la tre giorni che ogni anno celebra l’eccellenza a 360 gradi. L’evento – informa una nota – è la concretizzazione di “Sommelier Coach”, il primo programma al mondo che abbina la formazione sul vino alla crescita personale, ideato e realizzato da Enrico Mazza – Sommelier ed esperto di Champagne a livello internazionale, Chevalier du Champagne, Maître Sabreur, stilista di moda e profondo conoscitore del mondo del lusso in tutte le sue sfaccettature – e Gennaro Buono – Sommelier professionista, Campione Italiano nel 2012 e tra i primi 30 migliori Sommelier del mondo; consulente per diverse attività alberghiere di lusso e per ristoranti stellati, coach e trainer nel mondo del vino.


Un progetto frutto di anni di studio e di ricerca, affinati e testati su migliaia di Corsisti, alcuni dei quali oggi ricoprono ruoli di grande responsabilità: direttori di catene alberghiere di lusso, responsabili di food&beverage, chef sommelier e maitre di ristoranti stellati, wine blogger famosi.



Un programma che vede la sua massima espressione nel Sensory Campus: un percorso accademico di 2 anni, strutturato con lezioni online ed Experience in alcuni dei luoghi culto per il mondo del vino: Champagne, Langhe, Valpolicella, Val d’Orcia, Costiera Amalfitana. Tra i docenti ci sono eccellenze di assoluto valore, ed è un campus unisce la Formazione sul vino alla Crescita Personale, trattando materie come Comunicazione, PNL, Marketing Leadership, Raggiungimento degli Obiettivi, Autostima.


3 giorni di full immersion, quasi 200 partecipanti, oltre 30 ore in aula tra approfondimenti, incontri divertenti ed emozionanti ma anche momenti di spettacolo e meditazione, i nomi più illustri nel mondo dell’enogastronomia, le cantine più promettenti d’Italia, senza dimenticare i preziosi momenti dedicati alla formazione, leadership e crescita personale declinati però in versione “rock’n’roll” sulle note di Depeche Mode, Metallica, Jon Bon Jovi.



Nel ricco parterre di personalità d’eccellenza ha preso parte all’evento lo chef stellato Gennaro Esposito, eccellenza della ristorazione nazionale e internazionale e uno dei cuochi più rappresentativi della cucina campana che ha raccontato il suo percorso professionale e spiegato come avviene la concezione di un grande piatto, frutto di un mix di esperienze, lavoro, creatività, fantasia, sacrificio e profonda umiltà. Protagonista anche Luigi Cremona, uno dei critici più stimati e temuti d’Italia, che ha fatto un interessante excursus sulla storia della critica enogastronomica e svelato tutti i segreti di questa vera e propria “arte” che ha il compito di decidere le sorti di chef e ristoranti. Si sono susseguiti sul palco tantissime altre personalità di spicco come il re dei cocktail del Principato di Monaco Giorgio Rocchino, dando spazio così anche ad un settore di grande fascino come quello della mixologia; Lorenzo Ferraboschi, massimo esperto al mondo in tema di Saké, che ha raccontato tutti i segreti di questa bevanda dalla popolarità in forte crescita; Luca Maffei, maestro profumiere di fama internazionale, che ha coinvolto la platea in un viaggio alla scoperta dell’universo olfattivo attraverso suggestivi esercizi di riconoscimento dei profumi, anche associati al vino. Per non parlare dei momenti divertenti come la performance di Gianluca Impastato, noto comico di Colorado Café, e momenti commoventi come l’intervento di Andrea Silvestrone, atleta paralimpico campione di weelchair tennis, che ha raccontato la sua esperienza di vita fatta di forza e coraggio.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su