Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Porsche, in Franciacorta l’Experience Center più grande al mondo

colonna Sinistra
Sabato 11 settembre 2021 - 20:01

Porsche, in Franciacorta l’Experience Center più grande al mondo

Investimento di 28 mln di euro, attesi 20mila visitatori l'anno

Porsche, in Franciacorta l’Experience Center più grande al mondo
Milano, 9 set. (askanews) – Porsche ha una nuova casa in Italia. Fra le colline e i vitigni della Franciacorta è stato inaugurato l’ottavo e più grande Porsche Experience Center al mondo, costato 28 milioni di euro. Il complesso di 60 ettari dove sono attesi 20mila visitatori l’anno, è il risultato del progetto di riqualificazione del vecchio circuito di Castrezzato, vicino a Brescia, ed è pensato per coinvolgere ogni tipo di pubblico, dai clienti agli appassionati, dalle aziende alle famiglie. La cerimonia di inaugurazione si è svolta l’11 settembre un giorno simbolico per Porsche (11 settembre: 9 come settembre e 11, ovvero l’iconica 911), alla presenza, fra gli altri, del Ceo, Oliver Blume.


“Siamo davvero orgogliosi di avere un Porsche Experience Center nel nostro Paese – dice Pietro Innocenti, Ad di Porsche Italia -. In Italia esistono già molti circuiti, ma il Pec-Franciacorta è una struttura radicalmente diversa perché pensata per esprimere al meglio i valori della nostra marca e offrire un’esperienza unica e coinvolgente”.



Il Porsche Experience Center Franciacorta, progettato dallo studio Gbpa Architects insieme a Arcadis e Duomo per il circuito, oggi omologato Fia di grado 2, sorge in una zona strategia sia per la posizione, a due passi dalle sponde del Lago d’Iseo e centrale rispetto ai tre aeroporti di Milano, Bergamo e Verona, sia per le caratteristiche morfologiche: dolci colline coltivate con pregiati vitigni.


La struttura è diviso in due aree principali: Customer Center e Paddock. Il primo è l’elemento iconico e di ingresso ed è caratterizzato dal recupero e ampliamento delle arcate in legno che oggi sono 11. L’interno è composto da un ampio spazio aperto, l’agorà centrale, dal quale si dipanano i vari servizi: sale briefing per le sessioni teoriche, uno showroom per la configurazione e consegna vetture ai proprietari, che avranno in omaggio una giornata per testare l’auto, un ristorante a sbalzo sull’autodromo, uno shop, un’area Kids, un bar e un’ampia terrazza panoramica. Sono disponibili anche un Business Center con capienza fino a 140 e una Board Room per meeting di lavoro. Entro la fine dell’anno sarà inoltre completato il nuovo Training Center di Porsche Italia, dedicato alle attività di formazione della rete di concessionari.



ll paddock, comprensivo di un pit building dotato di 29 box, è invece l’area dedicata ad ospitare i grandi eventi motoristici, a partire dal campionato monomarca Porsche Carrera Cup Italia. Il cuore dell’impianto, il circuito, comprende tre differenti zone di esercizio. La pista, un tracciato molto tecnico di 2,5 km, si dispiega in un susseguirsi di curve di vario raggio e chicane. L’area di guida sicura comprende una pista a bassa aderenza dove sperimentare sbandate, sovrasterzi e pendoli, un anello irrigabile in cemento levigato, per affinare sovra e sottosterzo e un’ampia sezione dove testare l’efficienza degli impianti frenanti e la stabilità dell’auto nelle manovre d’emergenza. È disponibile inoltre un emozionante percorso off road con rampe, twist e sterrati, per provare le prestazioni fuoristradistiche dei suv Cayenne e Macan. Per chi invece vuole sperimentare modalità alternative di guida ci sono un Simulation Lab dedicato alla realtà virtuale; gli Esports, con otto simulatori di ultima generazione, e una pista di Go-Kart elettrici con 3 mappature di potenza, l’unica degli otto Porsche Experience Center esistenti al mondo. Per gli appassionati sono disponibili pacchetti Porsche testing acquistabili online per provare le vetture in pista con la formula single o double per mettere a confronto auto diverse. Per migliorare nella guida invece ci sono 3 pacchetti con istruttore: time attack per cercare il tempo sul giro, drift per imparare a controllare le sbandate e crazy, un mix di entrambi.


Il Pec Franciacorta è un impianto nato all’insegna della sostenibilità, in linea con la “Strategia 2030” di Porsche. L’attenzione all’ambiente ha guidato ogni fase del progetto, dallo studio del design alla sua realizzazione. Il concept architettonico, con certificazione di sostenibilità Iso 20121 è stato infatti studiato per recuperare il più possibile le strutture pre-esistenti, mentre il 30% dell’energia, tutta da fonti rinnovabili, viene prodotta da un impianto fotovoltaico interno. Il controllo dei consumi e la gestione dei flussi energetici sono regolate da tecnologia Siemens. Attenzione anche al rispetto delle diversità: alcune delle vetture per le attività in pista saranno dotate di un dispositivo di assistenza alla guida per permettere alle persone con disabilità di guidare una Porsche.



“Il Porsche Experience Center – Franciacorta è la massima espressione del mondo Porsche in un Paese come l’Italia, dove la passione e l’amore per i motori si sposa con la cultura e la bellezza di una natura unica”, conclude Pietro Innocenti.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su