Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Campidoglio presenta programmi di real estate a fiera di Cannes

colonna Sinistra
Martedì 7 settembre 2021 - 15:24

Campidoglio presenta programmi di real estate a fiera di Cannes

Stand "Roma, l'Eternità nel Futuro"

Roma, 7 set. (askanews) – Roma, una città eterna che si spinge nel futuro e diventa globale, sostenibile, attrattiva, digitale, inclusiva. Su questa visione sono stati sviluppati i programmi e progetti che Roma Capitale presenta dal 7 all’8 settembre 2021 al Mipim, la fiera di riferimento in Europa per il mercato del Real Estate, che si tiene annualmente presso il Palais des Festivals di Cannes e che permette ai professionisti del settore immobiliare di scoprire e confrontarsi sulle ultime tendenze del settore.


“Roma, l’Eternità nel Futuro” (Roma, Becoming Eternity) è il titolo scelto per presentare, in uno stand dedicato, i progetti di sviluppo urbano. Data la loro importanza per l’economia della città nei prossimi anni, la sindaca di Roma Virginia Raggi oggi partecipa personalmente al Mipim: in programma la conferenza “Italy: Back to Business” organizzata dall’Italian Trade Agency, un incontro con i principali investitori presenti in fiera e un evento di presentazione dello stand di Roma Capitale. Nel corso della due giorni francese Roma Capitale, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, presenta le azioni messe in campo e quelle che si intendono avviare per consegnare ai suoi abitanti, ai city user e ai visitatori – nell’arco di un decennio – una vera smart city. La vision del futuro disegna una città globale in grado di interpretare i nuovi modi di abitare contemporanei e di valorizzare tutti i suoi quartieri, puntando al cambiamento, alla rigenerazione e alla resilienza, sfruttando la sinergia tra potere pubblico e impresa privata: il pubblico pianifica la rigenerazione urbana, detta gli indirizzi e la regia delle trasformazioni; il privato progetta e investe producendo lavoro, ricchezza e riqualificando spazi della città abbandonati.



Attraverso lo stand dedicato, Roma offre agli addetti al settore una panoramica dello sviluppo della città: dalle potenzialità del litorale di Ostia all’atmosfera cosmopolita dell’Esquilino, dal patrimonio artistico e culturale del Centro storico alle utopie novecentesche dell’Eur, fino all’archeologia industriale del quadrante Ostiense. Le aree contigue alle stazioni ferroviarie diventano veri e propri hub attrattivi per le eccellenze di ricerca e crescita industriale, mentre una nuova ossatura percorre trasversalmente la città attraverso il Pums – Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e indirizza i programmi di rigenerazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare. I progetti esposti sono circa 50, tutti corredati da un proprio codice QR che sarà navigabile anche nel piccolo catalogo offerto ai visitatori, per consentire l’approfondimento in qualsiasi momento dal proprio device.


Un focus particolare è stato dedicato ai progetti del futuro Polo Est, una nuova polarità urbana che nasce dalla revisione complessiva dell’area che si estende a partire dalla stazione Tiburtina, ormai una delle stazioni dell’alta velocità più importanti d’Europa. Qui è nato il quartier generale di Bnp Paribas, qui sorgerà la nuova sede dell’Istituto italiano di statistica e strutture dell’Università La Sapienza. Nel Polo Est si vuole sperimentare una strategia urbanistica con l’obiettivo di: attrarre investimenti e innovazioni che promuovano lo sviluppo di processi condivisi con i cittadini attraverso processi di partecipazione, per una nuova qualità urbana e ambientale; trasformare il territorio con il contributo degli investitori privati ma garantendo il perseguimento dei principali obiettivi pubblici; sperimentare nuovi modelli di abitare, socializzare, muoversi, lavorare e vivere il tempo libero, nel segno della sostenibilità e dell’inclusione. Le azioni intraprese e i programmi presentati al Mipim di Cannes, insieme ad altri progetti selezionati, saranno raccontati all’interno della mostra multimediale “Roma, l’Eternità nel Futuro”, che verrà ospitata dal 10 settembre al 31 ottobre 2021 presso le sale terrene del Palazzo dei Conservatori ai Musei Capitolini. L’esposizione si articola in sette aree di sviluppo della città: La città e il suo mare (Sea District), Il nostro sud (South Modern District), S.m.i.l.e. – La ferrovia che unisce la città (Railway Circle Line), Il polo est (The East Pole), Tante città in una (Geo Areas), La città olimpica (Olympic Vision District), Al Centro del futuro (Eternal District).



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su