Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Economia Circolare e Città Verdi, il rapporto di IILA e Symbola

colonna Sinistra
Lunedì 6 settembre 2021 - 18:58

Economia Circolare e Città Verdi, il rapporto di IILA e Symbola

Sulle buone pratiche di sviluppo urbano sostenibile

Economia Circolare e Città Verdi, il rapporto di IILA e Symbola
Roma, 6 set. (askanews) – “Presentiamo e condividiamo insieme a Symbola questa Raccolta di buone pratiche italiane e latinoamericane perché crediamo fermamente nella necessità di contribuire, ciascuno nella misura delle proprie possibilità, alla transizione verso città ed economie rispettose dell’ambiente e a misura d’uomo”.


Così il segretario generale dell’IILA, Antonella Cavallari ha aperto la conferenza stampa per la presentazione del Rapporto IILA-Symbola Economia Circolare e Città Verdi: una raccolta di best practices italiane e latinoamericane di sviluppo urbano sostenibile, realizzata nell’ambito del Progetto IILA – Economia circolare e città verdi, promosso da Globe Italia. La Sala della Stampa Estera ha ospitato l’evento cui hanno preso parte il Presidente della Fondazione Symbola Ermete Realacci, la viceministra degli Esteri e della Cooperazione allo Sviluppo Marina Sereni, alcuni degli Ambasciatori dei 20 Paesi Membri dell’IILA e il Direttore Funzione Innovability del gruppo Enel, Ernesto Ciorra.



“Affrontare con coraggio la crisi climatica – dice Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola – non è solo necessario ma rappresenta una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e per essere più capaci di futuro, come scritto nel Manifesto di Assisi. Le città del futuro dovranno essere sostenibili e a misura d’uomo. L’Italia può fare la sua parte investendo sulla transizione verde, sul contrasto alla crisi climatica e sul Green New Deal grazie all’economia circolare, alla green economy, alla cultura, che tiene insieme competitività, ambiente e coesione sociale, innovazione e tradizioni antiche, empatia e nuove tecnologie, bellezza, capitale umano e legame con i territori. E la collaborazione con i Paesi dell’America Latina, cui ci legano culture e radici comuni, può arricchire questa prospettiva e permetterci di valorizzarla al meglio a partire dai nostri reciproci punti di forza”.


Un evento di rilievo, quindi, che conclude la prima fase del progetto finanziato dalla Direzione per la Cooperazione allo Sviluppo del MAECI, nel cui ambito IILA, Fondazione Symbola e Globe Italia, hanno realizzato cinque tavoli di dialogo, con oltre 800 partecipanti, su tematiche fondamentali per lo sviluppo urbano sostenibile: impatto del cambiamento climatico sulle città, energia e acqua, mobilità elettrica, gestione integrata dei rifiuti e architettura urbana, oltre a quattro visite tecniche a Treviso, Milano, Ferla e Roma-Vallelunga/Viterbo.



“I risultati di queste attività, il network di esperti che vi hanno partecipato, come pure lo stesso Report presentato oggi sono disponibili nel Foro Permanente IILA-Symbola, un sito web dedicato che permette di dare continuità al progetto e di arricchirlo di nuove esperienze, dando vita ad una piattaforma di confronto e condivisione tra Italia e America Latina utile per promuovere politiche pubbliche, produzione e consumi sostenibili” ha concluso la SG Cavallari, auspicando una crescente partecipazione di soggetti pubblici e privati al progetto.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su