Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, Ama: 30mila tonnellate di ingombranti da gennaio a giugno

colonna Sinistra
Giovedì 5 agosto 2021 - 16:37

Roma, Ama: 30mila tonnellate di ingombranti da gennaio a giugno

"10mila in più rispetto allo scorso anno"

Roma, 5 ago. (askanews) – Sono oltre 30mila le tonnellate di rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici e particolari consegnate dai romani ai Centri di Raccolta Ama tra gennaio e giugno, 10mila in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel corso del primo semestre 2021, queste strutture attrezzate, rimaste sempre a disposizione dei cittadini per disfarsi agevolmente e gratuitamente di quei materiali che non devono e non possono assolutamente essere gettati nei cassonetti stradali, hanno visto un’affluenza record registrando quasi 507mila accessi. Lo comunica Ama in una nota.


Tra i rifiuti maggiormente consegnati spiccano i “tradizionali” ingombranti (scaffali, materassi, divani, reti, ecc.) con 9500 tonnellate, gli inerti (calcinacci e scarti edili) con 7500 tonnellate e il legno (mobilio e altro) con 6700 tonnellate. Come sempre, poi, una parte considerevole dei materiali conferiti è costituita dai Raee (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) che, per quanto riguarda il semestre in oggetto, ammontano complessivamente a 3800 tonnellate: 700 tonnellate di frigoriferi, condizionatori e congelatori, 1200 tonnellate di lavatrici e lavastoviglie, 700 tonnellate di monitor e tv, 1150 tonnellate di computer, stampanti, telefonini e tablet. Sono state poi raccolte anche 1300 tonnellate di sfalci e potature, 860 tonnellate di metallo, 220 tonnellate di batterie e pile esauste, 220 tonnellate di cartone, 100 tonnellate di oli vegetali e minerali e 200 tonnellate di contenitori con residui di vernici e solventi.



Il Centro di raccolta Ama più utilizzato dai cittadini in questa prima parte del 2021 è stato quello di via Arturo Martini/Corviale con 4.800 tonnellate di materiali consegnati, a seguire le strutture di via della Bufalotta (3.400 tonnellate), via Mattia Battistini (3250 tonnellate), viale Palmiro Togliatti/Cinecittà (3200 tonnellate) e via Teano/villa Gordiani (3000 tonnellate).


Ama ricorda infine che per smaltire correttamente i materiali ingombranti i cittadini possono ricorrere anche al servizio “RiciclaCasa” per il ritiro a domicilio. Il servizio prevede il prelievo al piano stradale per i materiali fino a 2 metri cubi di volume e viene fornito dal lunedì al sabato su appuntamento, tramite il ChiamaRoma 060606 o collegandosi sul sito web www.amaroma.it. Al momento della prenotazione, viene richiesto il codice utente riportato in alto a destra nella bolletta della tariffa rifiuti. Grazie ad un’importante novità, recentemente introdotta al momento di prenotare il servizio sul sito web, ora è possibile anche selezionare in autonomia i materiali da consegnare, oltre che scegliere giorno e orario del ritiro. Tutte le informazioni sul corretto conferimento dei rifiuti ingombranti sono disponibili sul sito web dell’azienda.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su