Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Regione Lazio, Corte dei Conti: indagine su coperture leggi

colonna Sinistra
Giovedì 22 luglio 2021 - 15:01

Regione Lazio, Corte dei Conti: indagine su coperture leggi

Sono le leggi di spesa approvate nel 2020

Roma, 22 lug. (askanews) – La Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti per il Lazio ha effettuato una verifica delle coperture finanziarie previste nelle leggi di spesa approvate dalla Regione Lazio nell’esercizio finanziario 2020 (deliberazione n. 69/2021/RQ del 22 luglio 2021). Nell’ambito dell’esame complessivo delle 26 leggi approvate lo scorso anno, la Corte ha valutato positivamente l’approvazione della nuova legge di contabilità regionale e l’inserimento, in diversi provvedimenti normativi, della previsione di una clausola di monitoraggio, al fine di rendere maggiormente trasparente, per l’Organo legislativo, il processo di valutazione degli effetti finanziari di una norma, anche prima dell’adozione di eventuali interventi correttivi. Nel corso dell’indagine, sono state inoltre approfondite le variazioni di bilancio, riscontrando, in taluni provvedimenti – dice la Corte – una carenza di motivazione e di esplicitazione delle ragioni di urgenza, negli atti dell’Organo esecutivo e nei testi di legge, a cui la norma espressamente collega la possibilità di derogare alla procedura di cui all’art. 51 del d.lgs. n. 118/2011 ( “…le variazioni al bilancio di previsione possono essere adottate dall’organo esecutivo in via di urgenza opportunamente motivata…”), così da indurre la Corte a richiamare l’attenzione dell’Amministrazione regionale su questo specifico punto. All’esito della verifica effettuata la Corte ha, infine, rilevato alcune criticità che hanno comportato osservazioni e raccomandazioni metodologiche. In particolare: la clausola di neutralità finanziaria risulta assente in talune relazioni tecniche ed in altre utilizzata talvolta con disinvoltura. Diverse relazioni tecniche presentano carenze in termini di analiticità e di ricostruzione logica del percorso seguito per la quantificazione degli oneri. La previsione di stime poco dettagliate, nonché la previsione di possibili variazioni dei dati sottesi alle stesse, comunque da limitare il più possibile, devono essere non solo effettuate nel rispetto del principio di prudenza, ma anche attentamente valutate in sede di redazione delle relazioni tecniche, onde scongiurare una possibile violazione del principio di copertura di cui all’art. 81 Costituzione.Riguardo alle leggi di riconoscimento dei debiti fuori bilancio, si è invitato ad una maggiore accuratezza delle relazioni (tecniche e illustrative), al fine di esporre con maggiore trasparenza le ragioni sottese al riconoscimento di tali debiti, specie ove gli importi riconosciuti siano di rilevante entità. Anche per alcune delle leggi dello scorso anno, si è nuovamente riscontrato – dice la Corte dei Conti – il rinvio a coperture su stanziamenti di bilancio, scelta che richiede una maggiore specifica dei motivi della sussistenza di margini disponibili, onde scongiurare il rischio della necessità di future integrazioni delle relative dotazioni finanziarie. A valle della recente approvazione della nuova legge di contabilità regionale, sarà necessario rafforzare la collaborazione tra gli uffici tecnici della Giunta e del Consiglio, affinché anche le proposte di legge e gli emendamenti di iniziativa consiliare siano sempre opportunamente corredati da relazioni tecniche puntuali e dettagliate. Per assicurare maggiore chiarezza e trasparenza del loro contenuto, i testi di legge dovrebbero sempre contenere una disposizione ad hoc che chiarisca gli impatti finanziari della legge, con riguardo agli importi, alle coperture e agli interventi di riferimento, nonché alle ipotesi di invarianza finanziaria.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su