Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lombardia ed Emilia R.: convocare subito tavolo suinicolo nazionale

colonna Sinistra
Martedì 20 luglio 2021 - 15:02

Lombardia ed Emilia R.: convocare subito tavolo suinicolo nazionale

Rolfi e Mammi scrivono a ministro su "malfunzionamento cronico Cun"

Lombardia ed Emilia R.: convocare subito tavolo suinicolo nazionale
Milano, 20 lug. (askanews) – La mancanza di una visione strategica di filiera mette a rischio la redditività di uno dei comparti zootecnici più importanti dell’agroalimentare italiano. Gli assessori regionali all’Agricoltura di Lombardia ed Emilia-Romagna, Fabio Rolfi e Alessio Mammi, hanno scritto al ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, per chiedere la convocazione urgente del tavolo suinicolo nazionale. Lo ha reso noto in una nota la stessa Regione Lombardia, spiegando che nelle lettera firmata dai due assessori si legge: “A seguito delle perduranti difficoltà che caratterizzano da tempo il funzionamento della Commissione unica nazionale suini è necessaria la convocazione del tavolo. Da tempo Lombardia ed Emilia-Romagna lavorano insieme per affrontare in maniera decisa le criticità del settore suinicolo, uno dei comparti zootecnici più importanti dell’agroalimentare italiano. Abbiamo istituito un tavolo interregionale con l’obiettivo di creare un vero e proprio patto di filiera. Riteniamo che la frammentazione del comparto sia penalizzante, in un momento di criticità economica”.


“A tal proposito il malfunzionamento cronico della Cun dimostra come al settore manchi una visione di filiera” scrivono ancora gli assessori delle due Regioni, sottolineando che si tratta di un “aspetto di rilievo che compromette la redditività non soltanto per gli allevatori, che sono il primo anello della filiera e sui quali si scaricano anche i maggiori costi delle materie prime, ma anche dei macellatori”. “Occorre un intervento deciso del ministero – concludono – in collaborazione con le Regioni, nell’ambito del tavolo nazionale, creato appositamente per riportare una visione comune di tutte le parti. Le Regioni danno disponibilità alla collaborazione, ma serve un preciso e deciso intervento politico del ministero”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su