Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sardegna, via alle iscrizioni della scuola scientifica del CRS4

colonna Sinistra
Martedì 15 giugno 2021 - 10:59

Sardegna, via alle iscrizioni della scuola scientifica del CRS4

Seconda edizione del corso su intelligenza artificiale e arte

Cagliari, 15 giu. (askanews) – Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione della scuola scientifica EIA – Exploring Artificial Intelligence in Art, organizzata dal CRS4 e finanziata da Sardegna Ricerche, che ha l’obiettivo di indagare i rapporti tra tecnologia e arte con focus sull’intelligenza artificiale.


In questa seconda edizione sarà affrontato il tema del postdigital che pervade la nostra era: un’analisi dei rapporti dell’uomo con le tecnologie digitali e l’arte in un momento storico caratterizzato dalla convergenza tra realtà fisica e digitale.



Tra i docenti, oltre a ricercatori CRS4 ed esperti di arte e scienza, spiccano nomi illustri del mondo artistico quali: Guido Tattoni, sound designer e sound engineering direttore della NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.


Con lui Nima Gazestani affermato interaction designer e sviluppatore visual 3D real-time; Marco Donnarumma, artista performativo celebre per i suoi lavori sull’utilizzo del corpo che fondono suono, computazione e biotecnologia; Riccardo Mantelli professore in Interaction Design e Physical Computing presso la Domus Academy e la NABA, artista che esplora da anni l’utilizzo creativo delle nuove tecnologie.



E ancora, Franz Rosati, musicista e artista visivo che utilizza tecnologie digitali e software personalizzati come base per la sua produzione artistica che spazia da concerti, live set audiovisivi, installazioni, software art e stampe. Osservatore speciale sarà il computer scientist Michael Mondria di Ars Electronica Solutions, il centro del Festival Internazionale Ars Electronica di Linz che crea mondi interattivi di esperienza sotto forma di installazioni visionarie.


Sono 25 i posti riservati agli interessati al percorso didattico. Studenti, artisti, designer, musicisti, filosofi, sviluppatori, amanti della scienza e chiunque sia interessato alle implicazioni antropologiche della commistione tra l’umano e la tecnologia potranno iscriversi entro il 30 giugno



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su